Sono soltanto tre le gare in programma nel pomeriggio della domenica di San Valentino, che completa la 25.a giornata di Serie A in attesa del posticipo del Franchi tra Fiorentina e Inter. Il fattore casa non si fa sentire in nessuno dei tre campi: l'Atalanta strappa un prezioso pari al Ferraris di Genova, mentre Toro e Bologna espugnano rispettivamente il Barbera e il Friuli.

PALERMO-TORINO 1-3
3' Gilardino (P), 19' su rig. e 69' Immobile (T), aut. 31' Gonzalez (P)

Tabellino - Pagelle

Terminato (forse) il valzer delle panchine, con Schelotto che lascia il posto a Giovanni Bosi, il Palermo ospita i granata di Ventura con l'obiettivo sorpasso. Una vittoria significherebbe andare a 29 e lasciare il Toro a -1. Proposito che sembra materializzarsi in un avvio scintillante che vede i padroni di casa in vantaggio al 3' con Gilardino. Gli ospiti però non mollano e da un contropiede di Immobile che si fa tutto il campo e viene steso in area, arriva il rigore che porta al pari: Sorrentino intuisce ma lo stesso Immobile dal dischetto non sbaglia. Su un'altra iniziativa dell'indemoniato Ciro, Belotti ha la palla del 2-1 ma il Gallo non sembra in giornata. Il gol dell'ex non arriva, ma la sorte di Sorrentino è beffarda perché il secondo gol lo subisce da un suo compagno di squadra: la deviazione di Gonzalez su un cross di Bruno Peres porta in vantaggio la squadra di Ventura. Poco dopo Bosi è costretto a giocarsi il secondo cambio: all'infortunio muscolare di Goldaniga, sostituito da Andelkovic dopo meno di un quarto d'ora, segue lo scontro che mette ko Sorrentino (proprio con lo stesso Andelkovic). Esordio per Fabrizio Alastra in Serie A: il portiere di Erice, classe 1997, si mette in luce nella ripresa dicendo di no a Benassi e Moretti con due grandi interventi nel giro di 1'. A metà ripresa è ancora bravo a chiudere lo specchio a Immobile lanciato a rete da Belotti, ma poco dopo Ciro non perdona. Firma la sua personale doppietta (terzo gol dal suo ritorno in granata) e mette il sigillo su una vittoria che significa agganciare il Chievo a quota 31 punti. 

SAMPDORIA-ATALANTA 0-0

Tabellino - Pagelle

E' un momento delicatissimo per le genovesi, entrambe a un passo dal baratro. La Samp avrebbe potuto approfittare della sconfitta del Genoa a San Siro sorpassando i cugini, ma senza il gol la squadra di Montella deve accontentarsi di un misero pari in casa.
L'occasione più grande arriva nel finale con una combinazione Dodò-Ricky Alvarez, ma l'argentino non inquadra la porta. Grifone agganciato a 25 punti, ma il successo del Frosinone a Empoli fa sì che anche i blucerchiati siano risucchiati nella zona rossa della classifica. Per gli uomini di Reja si tratta invece di un punto prezioso, che porta i bergamaschi a quota 29.

UDINESE-BOLOGNA 0-1
79' Destro

Tabellino - Pagelle

Un match che sembrava destinato allo 0-0, risultato che avrebbe garantito un punto utile per la salvezza sia all'Udinese che al Bologna, viene deciso a poco più di 10' dalla fine da un destro di Destro. Il bomber del Bologna, all'ottavo centro stagionale, scongiura così un interessamento dei rossoblù nella lotta per la salvezza. Donadoni sale infatti a quota 33 punti, con un confortante +11 sul Frosinone che occupa il terzultimo posto. Non si può dire lo stesso dell'Udinese, ferma al palo (colpito da Felipe nel finale di gara) che resta a 27 punti.