C'è grande soddisfazione nelle parole di Sinisa Mihajlovic che accoglie con serenità il pari del San Paolo: "Volevamo riscattare il 4-0 subito in casa, siamo stati tosti come piace a me - spiega - Nel ritorno abbiamo fatto 15 punti senza nessuna sconfitta e abbiamo incontrato Napoli, Inter e Fiorentina. Se continuiamo così con questa concentrazione possiamo lottare anche noi per il terzo posto. Complimenti ai ragazzi che hanno fatto una partita di sacrificio e sostanza. Abbiamo dimostrato che il Milan non sarà facile da battere per nessuno, che sappiamo stare in partita e che sappiamo sacrificarci".

Nello specifico sulla partita: "Volevamo gestire meglio la palla, con più personalità - precisa - Sapevamo che ci avrebbero pressato e dovevamo fare il primo passaggio semplice. Ci è mancata solo un po' di gestione della palla. Le parole di Berlusconi? Si ascoltano e non si commentano, lui ha sempre ragione. Cerchiamo di lottare per la Champions e magari di vincere anche la Coppa Italia".

Mastica amaro, invece, Maurizio Sarri che si rammarica per la mancata vittoria: "Con la Juve è stata una partita diversa, oggi abbiamo giocato creando diverse situazioni, c'è il rammarico di essere usciti dal primo tempo in parità. Nell'occasione del pareggio c'era fallo su Hysaj. La squadra ha fatto ciò che doveva, abbiamo forzato anche qualcosa dal punto di vista tattico per provare a vincerla. Bisognava prendere qualche rischio, mi spiace per i tifosi. Forse siamo un po' meno brillanti nei giocatori decisivi. E' normale e fisiologico avere qualche calo di condizione".