Paulo Sousa analizza in modo lucido la super sfida dell'Olimpico contro i giallorossi, a quota 53 punti in classifica proprio come i viola: "Match decisivo per il terzo posto? Sarà decisivo soprattutto per la Roma rispetto alla Fiorentina: nel gruppo delle prime sei noi siamo gli intrusi, però stiamo costruendo una grande opportunità che intendiamo cogliere, senza alcun limite. La Roma è avvantaggiata perché ha avuto due giorni in più per preparare questa partita, però noi abbiamo recuperato bene, ad esclusione di Benalouane sono tutti a disposizione".

Solidarietà a Totti - Paulo Sousa rivolge un pensiero anche a Totti e alla voglia del capitano giallorosso di continuare a giocare: "Per me è stato molto difficile smettere di giocare. Ho avuto tanti infortuni, mentalmente sono stato sempre molto più debole, fino a quando all'ultimo minuto di un'amichevole prima del Mondiale che mi ha impedito di partecipare al  Mondiale stesso, ho deciso. Ho fatto molta fatica a dire al mondo del calcio che dovevo smettere di giocare. Ho provato un vuoto tremendo e capisco che un calciatore voglia rimandare il più possibile l’addio al calcio".