PALERMO-NAPOLI 0-1
23' rig. Higuain

Il tabellino e le pagelle

Onestamente non era facile rispondere al rullo compressore Juventus giocando contro una squadra in difficoltà, vogliosa di riscatto e soprattutto guidata da un nuovo allenatore. Walter Novellino ha fatto il possibile con il suo Palermo ma ha dovuto arrendersi all'ennesimo gol di Gonzalo Higuain arrivato, questa volta sì, su calcio di rigore concesso per fallo di Andjelkovic su Raul Albiol. Insomma la squadra di Sarri pur dimostrando una certa padronanza del gioco e una superiorità tecnica palese ha dovuto faticare, soprattutto nel secondo tempo, per avere la meglio dei rosanero sempre più in balia di una zona retrocessione che ora dista soltanto un punto.

Novellino ha dovuto fronteggiare una partenza sprint del Napoli riversato tutto nella metà campo del Palermo a caccia di un gol che avrebbe potuto sbloccare la partita. La squadra di Sarri ha attaccato, ha sprecato (merito anche di Sorrentino) ma ha trovato il bandolo della matassa per portare a casa la partita. Primo tempo dominato, secondo controllato con il Palermo che ha provato, di tanto in tanto, ha impensierire senza riuscirci troppo Reina. Jorginho a metà campo ha controllato e dettato i ritmi di gioco, forse il Napoli avrebbe potuto chiudere il match per risparmiare energie preziose utili nella rincorsa alla Juventus.

Tuttavia, la squadra di Sarri ha dimostrato di essere tutt'altro che scarica ma ancora convinta di poter reggere il ritmo asfissiante dei bianconeri. Si andrà incontro a una settimana decisiva. il Napoli resterà alla finestra a guardare la principale avversaria per lo Scudetto giocare in Champions e, presumibilmente, sprecare energie psicofisiche notevoli per tentare il colpaccio con il bayern. Dopodiché si vedrà: lo sprint sarà un botta e risposta all'ultimo colpo, chi ne avrà di più da qui alla fine del campionato potrà festeggiare.