Il caso Totti continua: da Boston arrivano le parole del presidente James Pallotta. "La pressione a Roma nei miei confronti per rinnovargli il contratto è incredibile. Ho avuto molti colloqui con lui e gli ho detto che starà con noi per più di 30 anni e di pensare a come smettere", ha dichiarato il n.1 giallorosso alla Sloan Sports Analytics Conference. "Non penso che sia difficile capirlo, ma lo è per la cultura italiana. E' stato uno dei giocatori più forti di sempre, ha 39 anni ed è ancora un talento con delle qualità incredibili, ma credo sia ovvio per lui e per molta gente che non possa più giocare allo stesso modo di prima", aggiunge Pallotta, "Semplicemente il suo corpo non glielo permette".