EMPOLI-PALERMO 0-0

Il tabellino e le pagelle

L'Empoli non vinceva da dieci partite consecutive in campionato, il Palermo da otto, occorreva, per entrambe, una netta inversione di tendenza ed invece, per entrambe, la striscia senza i tre punti si è allungata. al Castellani Empoli e Palermo terminano sullo 0-0 un match equilibrato in cui la paura di non perdere è sembrata farla da padrone. Entrambe hanno dimostrato limiti sopraggiunti seppur diversi: la squadra di Giampaolo non sembra avere più quella fluidità di gioco che ne ha caratterizzato il cammino nella prima metà del campionato. L'Empoli fatica a manovrare con velocità, a servire l'uomo in più (Saponara) e di conseguenza a garantire quell'imprevedibilità che l'aveva aiutata a vincere le partite.

L'ennesimo cambio di allenatore in casa Palermo non ha ancora portato sostanziali risultati in termini di punti ma la squadra di Novellino pian piano sta prendendo forma almeno sotto il profilo del carattere e dell'attenzione difensiva. Manca molto, ancora, per rendere la fase offensiva più incisiva laddove le iniziative più pericolose vengono affidate ai soliti noti come Vazquez, schierato nell'insolita posizione di falso nueve, Quaison e il redivivo Trajkovski, l'unico capace di provare la conclusione dalla distanza.

Alla fine il risultato di parità è sembrato quello più giusto, Empoli e Palermo si sono equivalse per l'intera durata del match. Un punto, in siffatte condizioni, non è da buttare, anche se un successo del Frosinone (impegnato in casa contro la Fiorentina) consentirebbe alla squadra di Stellone il sorpasso, ma anche una vittoria del Carpi (che se la vedrà a Verona con l'Hellas), permetterebbe alla formazione di Castori l'aggancio e renderebbe la vita dei rosanero, da qui alla fine del campionato, molto più complicata.