Avete puntato i numeri sulla ruota della Serie B? Qualche suggerimento: 10 turni al termine del campionato e 30 punti ancora a disposizione per le 22 squadre divise da obiettivi e traguardi. Non vi bastano? Sono 13 le lunghezze di ritardo del Novara dal Cagliari, in fuga verso la promozione insieme al clamoroso Crotone. Se spostiamo lo sguardo verso la bagarre playoff c’è da divertirsi: qui troviamo addirittura 8 rivali strette nell’arco di 5 punti, forbice che alimenta una competizione serrata. In settimana abbiamo registrato 2 nuovi esoneri che portano a 18 i cambi in panchina nell’intera stagione, d’altronde c’è poco da stare tranquilli in chiave salvezza: qui la forbice di 10 punti dall’ultimo posto raggruppa 8 pericolanti unite da spettri retrocessione. E così alla vigilia di Pasqua è già tempo di esami per le gerarchie in classifica, attesa da novità nella 33.a giornata.

Vetta in palio - Al comando la strana coppia macina il rettilineo che porta alla Serie A. Avversarie di una stagione, Crotone e Cagliari rappresentano l’eccellenza in questo torneo: entusiasmo e organizzazione per i ragazzi di Juric, numeri e strapotere tecnico per i sardi di Rastelli. Separate da un punto ma dall’ampio margine sulle inseguitrici, le due potenze preparano impegni in trasferta. Privo di Ricci e Budimir il Crotone fa tappa ad Avellino, un’incognita considerato l’esonero di Tesser già nel mirino della società: l’avvento di Marcolin, inevitabile dopo 3 stop in 4 gare, coincide con l’ambizione playoff lontana 6 lunghezze. La strada per la salvezza, piuttosto, accompagna il Modena di Crespo nella sfida al Cagliari: attenzione al Braglia, fattore emiliano che ha riservato 30 punti sui 35 totali. Un’insidia a confronto con la vulnerabilità rossobù in trasferta, gli ultimi passi falsi prima del Menti e una difesa incerottata (fuori Krajnc, Salamon e Barreca).


Pazzi playoff - Folle, o quantomeno affollata la corsa agli spareggi promozione. Si parte dal Novara prossimo allo scontro diretto a Brescia: solo il Livorno ha espugnato il Rigamonti in stagione, dato che conferma lo spessore interno della squadra di Boscaglia. Test indicativo per lo Spezia, leader nel 2016 con 25 punti senza sconfitte: di fronte il Trapani di Cosmi in serie utile da 6 turni e dalle annunciate velleità playoff. Attenzione al Bari, squadra dal ritrovato equilibrio caro a Camplone: contro la Salernitana, all’Arechi, è un esame delicato anche per i granata vincolati al penultimo posto. Arruolati i bomber Coda e Maniero, entrambi a quota 11 gol. Chi lamenta l’emergenza è invece il Cesena decimato contro il Latina: ai box Sensi e Falco, Perico squalificato oltre ai 6 assenti impegnati con le Nazionali. Proverà ad approfittarne Gautieri, reduce da 2 pareggi dal suo approdo sulla panchina laziale. Sarà il replay della finale playoff di 2 stagioni fa, vinta dai romagnoli promossi in A. Anche l’Entella strizza l’occhio all’impresa, d’altronde lo conferma il salto di qualità degli uomini di Aglietti: da non sottovalutare la trasferta a Como esaltato dal battesimo di Cuoghi. Occhi sul duello Ganz-Caputo, 14 reti a testa, secondi solo al capocannoniere Lapadula.

Coda bollente - Sotto i riflettori proprio il bomber di un Pescara dall’inspiegabile involuzione: da febbraio sono 3 i punti raccolti in 8 partite, intervallo che condanna ben 20 gol al passivo. La sfida a Terni diventa delicata per gli equilibri playoff, tuttavia pure gli umbri sono chiamati a blindare la salvezza. Affacciato alla finestra promozione c’è anche il Perugia rivitalizzato da marzo (10 punti), ma spaventa la trasferta a Lanciano: da febbraio Maragliulo sta facendo miracoli, al Biondi ha sempre vinto e i suoi 19 punti sono un prodigio in questa Serie B. Mancherà Di Francesco, deus ex machina nella rinascita della Virtus. Due gli scontri diretti nella parte inferiore della classifica a partire da Livorno-Pro Vercelli, oggi rimandate ai playout: dopo 3 anni lontano dalla Serie B si rivede Colomba chiamato a sostituire Panucci, l’ennesimo protagonista della caduta amaranto. Se i toscani non vincono da 7 partite, Foscarini insegue una continuità ancora lontana. Va peggio al Vicenza di Lerda, senza gioie da 10 turni e atteso al Del Duca dall’Ascoli. Chi si ferma è perduto.
É il turno del Associazione Sportiva Livorno Calcio per il Lega B Challenge di #SkySporTech: pronti alla sfida Pinsoglio e Schiavone!Pubblicato da Sky Sport su Venerdì 11 marzo 2016