NEWS: VAI ALLO SPECIALE CALCIOMERCATO - IL TABELLONE
FOTO - L'Inter in un Album, guarda le foto

Corsa all'oro russo: chi sono i nuovi ricconi
Caro Eto'o, guarda com'è bella la tua Russia...

"Siamo molto vicini, potremmo chiudere oggi, domani o la prossima settimana". Lo ha detto German Tkachenko, uomo-mercato dell'Anzhi, al termine dell'incontro con la dirigenza nerazzurrra. Eto'o e' ancora un giocatore dell'Inter? "Sì. Sono ottimista per la trattativa", ha concluso il dirigente dell'Anzhi dopo essere sfuggito all'assalto di giornalisti e curiosi. "Eto'o ad oggi è dell'Inter. Se l'Anzhi si sta avvicinando con l'offerta? Vediamo", ha spiegato il direttore tecnico interista, Marco Branca, all'uscita della sede nerazzurra. Branca ha poi risposto con un semplice "vediamo" alle domande relative alla trattativa, ovvero se l'Anzhi sta effettivamente provando a soddisfare le richieste dell'Inter e se effettivamente i dirigenti della società del Daghestan hanno ragione ad essere ottimisti. Branca ha infine detto sorridendo che la trattativa non proseguirà domani: "Domani tutti in vacanza", ha detto scherzando.

Volge insomma al termine la trattativa per il passaggio di Samuel Eto'o dall'Inter all'Anzhi. Era cominciato attorno alle 18 l'incontro tra i dirigenti dell'Anzhi e quelli dell'Inter nella sede della società nerazzurra. La trattativa sta vivendo le sue ore decisive. Eto'o non ha ancora firmato con la squadra della Repubblica russa del Daghestan, ma la trattativa ormai è in fase avanzatissima. Non è da escludere l'annuncio della cessione di Eto'o entro la giornata di giovedì. Si è tra l'altro appreso che per la società nerazzurra l'attaccante camerunese è in permesso.


Una lunga giornata di incontri - Quella di oggi è quindi la giornata decisiva. L'attaccante camerunense è giunto nel pomeriggio nell'albergo dove soggiornano i dirigenti dell'Anzhi. La delegazione dell'Anzhi ha lasciato attorno alle 17.30 l'hotel Bulgari di Milano dove si è tenuto l'incontro con Samuel Eto'o.

L'intermediario nella sede nerazzurra - L'agente Fifa Peppino Tirri è entrato questo pomeriggio nella sede dell'Inter in corso Vittorio Emanuele a Milano. Il procuratore è uno dei personaggi coinvolti nella vicenda che riguarda il trasferimento di Eto'o all'Anzhi. Nella sede nerazzurra, circa mezz'ora prima, erano arrivati il direttore dell'area tecnica Marco Branca e il direttore sportivo Piero Ausilio. La "visita" di Tirri è durata poco più di 15 minuti. "Dovete avere pazienza", ha detto ai cronisti che lo attendevano fuori. Tirri, infatti, a chi ha chiesto maggiori informazioni al riguardo, ha precisato che bisogna avere pazienza "per quello che pensate". Si tratta proprio di Eto'o e non di Tevez, che Tirri ha escluso fosse in qualche modo legato alle trattative che sta intavolando con l'Inter.

Le parole di Moratti
- Intanto il presidente dell'Inter Massimo Moratti ha ammesso che la cessione di Eto'o è legata strettamente al rispetto dei parametri del fair play finanziario. "Quando arriva un'offerta del genere, è difficile poterla eguagliare o rifiutare. Il fair play finanziario è una cosa seria, non si scherza", ha sottolineato Moratti intervistato da alcuni quotidiani. "Probabilmente perderemo un grande giocatore come Eto'o ma la squadra c'è, Gasperini ci dà un gioco e poi nel mercato qualcuno arriverà", ha aggiunto il presidente nerazzurro, ricordando che "i tifosi erano delusi anche quando Ibrahimovic andò via dall'Inter. Poi sapete com'è finita...". Infine Moratti ha chiarito che Wesley Sneijder "era intoccabile anche prima di questa ipotesi e lo è ancora di più ora".

Lucio rinnova, parte Mariga
- L'Inter e Lucio insieme fino al 2014. Il sito internet del club nerazzurro ha annunciato il rinnovo del contratto del difensore brasiliano che era in scadenza a giugno del 2012. "Avanti insieme. Fino al 2014. Con lo stesso obiettivo: continuare a vincere insieme. L'ultimo passaggio burocratico e' stato completato: e' stato depositato il rinnovo contrattuale di Da Silva Ferreira Lucimar Lucio. Con reciproca soddisfazione - informa l'Inter sul proprio sito -, F.C. Internazionale e il campione del mondo brasiliano (classe 1978) hanno prolungato il rapporto di due stagioni rispetto all'accordo precedente (scadeva nel 2012), sottoscritto al momento del suo ingresso nella squadra nerazzurra il 20 luglio 2009. La storia di Lucio e l'Inter e' gia' ricca di 6 titoli vinti in 95 presenze (con 3 gol). Trofei che, sommati ai precedenti 11 alzati tra club e nazionale, testimoniano lo spessore di uno dei piu' vincenti calciatori in attivita'".

La scommessa - L'Inter scommette su Rodrigo Alborno Ortega, il centrocampista esterno mancino nato ad Asuncion (Paraguay) il 12 agosto 1993. Calciatore con passaporto italiano, dunque comunitario. Alborno è considerato uno dei giovani talenti sudamericani più interessanti. Ora è un calciatore dell'Inter, acquistato a titolo definitivo dal club Libertad con il quale ha raccolto più di 20 presenze fra campionato e Copa Libertadores. Alborno ha firmato un contratto che scadrà il 30 giugno 2016 e farà parte del gruppo primavera di Andrea Stramaccioni. Nel frattempo l'Inter ha ceduto Mariga alla Real Sociedad. Lo ha annunciato il club basco dal proprio sito ufficiale. "La Real Sociedad - si legge - ha raggiunto un principio di accordo con l'Inter e il calciatore McDonald Mariga per il prestito per una stagione, fino a giugno 2012, con diritto di riscatto a favore della Real Sociedad. L'accordo definitivo è subordinato al passaggio delle visite mediche".

Guarda anche:
Fuga da Appiano, quelli che se ne vanno senza salutare
Da Ibra a Eto'o: così il Nuovo Capitalismo cambia il mercato


Commenta l'articolo nel Forum del Calcio Italiano