Dopo l'addio di Nesta , in casa Milan anche Rino Gattuso getta la spugna. Il giocatore ha comunicato la sua decisione dopo aver incontrato la società nella sede di Via Turati. "Mi prenderò un anno, non ho offerte", ha spiegato il centrocampista. Gattuso ha fatto capire che intendeva ancora essere protagonista in rossonero "altrimenti avrei firmato per fare il dirigente. Galliani mi ha lasciato un cd di Fausto Leali con la canzone 'Mi manchi'".

"Non so ancora dove andrò a giocare, non ho nulla in questo momento, comunque parlerò domani in conferenza stampa", ha spiegato Gattuso lasciando la sede del Milan quasi commosso: "Il Milan ha fatto per me più di quello che abbia fatto io per la società".

La lettera di Inzaghi - "La prima e unica cosa che voglio che voi sappiate per sempre è questa: ho giocato e vinto per Noi. Giocare e vincere senza condividere le emozioni è nulla, invece io e voi, noi, abbiamo fatto tutto insieme. Abbiamo sperato, abbiamo sofferto, abbiamo esultato, abbiamo gioito. E abbiamo alzato le coppe e gli scudetti insieme ai nostri cuori. Siamo sempre stati sulla stessa lunghezza d’onda. E questo non ce lo toglierà mai nessuno". Queste le parole per l'addio al Milan. Ed ancora sui momenti di maggiore gloria: "Atene. Il calcio ce l'ha regalata per un solo motivo: io e voi, noi, l'abbiamo voluta così fortemente, così intensamente, che non poteva non concedersi. Certo, la realtà è andata oltre i nostri sogni più belli. Due gol, contro il Liverpool, due anni dopo Istanbul, la Settima Champions League. Il destino ci ha riservato quello che non osavamo sperare". Infine: "Ciao Mister Ancelotti, con te ho vinto tutto, ciao ai miei meravigliosi tifosi che mi seguono da tutto il mondo, sempre con affetto e con grande passione, ciao ai miei fantastici compagni di squadra, di oggi e di ieri"

Gli altri - Ha invece rinnovato per un altro anno, dunque fino al 2013, il difensore Mario Yepes. L'ex Chievo, dunque, giocherà ancora una stagione in rossonero. Maxi Lopez non verrà riscattato e tornerà quindi al Catania, e andranno via da Milanello anche i campioni del mondo 2006 Zambrotta ed Inzaghi. Dal Brasile il consulente rossonero Serginho fa sapere che Pato rimarrà e che è sempre vivo l'interesse per Ganso, ma per il suo numero 10 il Santos continua a chiedere 30 milioni di euro.