REAL, 98 MILIONI PER LEWANDOWSKI
Clamorosa offerta del Real Madrid. Secondo quanto riporta il The Guardian, i ‘blancos’ avrebbero messo sul piatto la mostruosa cifra di 98 milioni di euro per portare subito in Spagna Robert Lewandowski, attaccante del Bayern Monaco. Il club di Florentino Perez potrebbe così aggirare la sanzione Fifa, che lo colpirà nelle prossime due sessioni di mercato.

ISCO-ARSENAL, CONTATTO
Nonostante l’approdo di Zidane a Madrid ne abbia aumentato considerazione e minutaggio, sembra sul viale del tramonto l’amore fra Isco e il Real. Il club madrileno deve fare cassa per tentare il grande colpo mediatico e conta di poter racimolare dalla vendita del trequartista malagueno almeno 30 milioni di euro. L’Arsenal, secondo El Confidencial, avrebbe già bussato alla porta di Florentino Perez.

 



CAVANI, RED DEVILS IN POLE
Il Manchester United non si nasconde. Secondo quanto riportato da Espnfc, il club inglese ha chiesto ufficialmente al Paris Saint-Germain Edinson Cavani. La risposta del club parigino è stata secca: per lasciar partire il centravanti uruguaiano, ormai in rotta con il tecnico Blanc e la squadra, servono 50 milioni di euro. Lo United, secondo il Daily Star, avrebbe anche tentato il clamoroso assalto a Thomas Muller, offrendo al centravanti tedesco uno stipendio da favola: 400mila euro a settimana. Il campione del mondo ha però risposto picche, considerando anche che il Bayern Monaco lo considera assolutamente incedibile.

CHELSEA, CHE MOVIMENTO
Grande fermento a Stamford Bridge. In attesa di definire chi sarà il prossimo allenatore, i Blues fanno mercato. In uscita ci sono sia Loic Ramy che Ramires. L’attaccante francese, ai margini del progetto, ha tre pretendenti, secondo Sportsmail: il Newcastle, il Crystal Palace e il Leicester di Claudio Ranieri. Ramires, invece, ha deciso di tentare l’avventura cinese. Lo Jiangsu Suning, come riportato dal Daily Mail, è pronto a firmare a Roman Abramovich un assegno da 33 milioni di euro per il 28enne brasiliano, che in passato era stato accostato anche al Bayern Monaco e al PSG. Capitolo Pato: manca solo l’ufficialità, ma l’ex milanista è ormai prossimo al trasferimento a Londra, dove arriverà in prestito dal Corinthians.

BARCELLONA, ACCELERAZIONE PER NOLITO
Luis Enrique reclama a gran voce una riserva per il tridente dei sogni, Neymar-Suarez-Messi. Nolito, secondo El Mundo Deportivo, è in pole position. C’è però da accontentare il Celta Vigo, che vorrebbe monetizzare al massimo dalla cessione del suo attaccante 29enne. I blaugrana non vorrebbero impegnarsi oltre al prestito secco, offrendo al massimo un’opzione di acquisto a fine stagione. Il Celta, invece, vuole garanzie economiche, oppure uno scambio con uno dei gioielli catalani: Munir, Sandro e Samper. Ipotesi, quest’ultima, già scartata dai diretti interessati.

AUBAMEYANG: “BASTA FRANCIA”
Sogna in grande Pierre-Emerick Aubameyang, centravanti del Borussia Dortmund, fin qui protagonista di una stagione memorabile, come dimostrano i suoi 27 gol in altrettante gare. Il gabonese, ha infatti ammesso ai microfoni di Canal+, di non voler tornare in Francia. Impossibile, dunque, un suo passaggio al Paris Saint-Germain, squadra che lo ha nel mirino da molto tempo: “Lo scorso anno sono stato vicino a trasferirmi a Parigi – ha detto Aubameyang -. Ma ora è impossibile. Non voglio tornare in Ligue 1”. La conferma arriva anche dal direttore amministrativo del Dortmund, Hans-Joachim Watzke, che alla Bild ha dichiarato l’incedibilità della stella giallonera: “Non partirà, nemmeno a fronte di un’offerta da 100 milioni di euro”.

LIVERPOOL-TEIXEIRA, E’ (QUASI) FATTA
E’ ormai in dirittura d’arrivo una delle trattative più complesse di questa finestra di mercato. Secondo Futbol Ukraine e come ripreso dal Daily Star, il Liverpool e Alex Teixeira hanno raggiunto un accordo per il trasferimento in Premier del talentuoso brasiliano dello Shakhtar Donetsk, 26 reti in 25 presenze quest’anno. Quello che manca, però, è l’accordo con il club ucraino, che pochi giorni fa ha rifiutato un’offerta di oltre 30 milioni di euro. Lo Shakhtar, infatti, pretende il pagamento di 50 milioni. Una cifra che ha fatto trasalire Jurgen Klopp: “Abbiamo buoni mezzi finanziari, ma non siamo a Disneyland”.

 



VAN GAAL, ORE CONTATE: GIGGS O MOU?
Dopo l’ennesima figuraccia stagionale con il Southampton, i media inglesi danno per certo l’addio di Louis van Gaal da Old Trafford. Bisogna solo capire quando questo avverrà. Secondo il Daily Mail, il direttore esecutivo del Manchester United, Ed Woodward, sarebbe favorevole all’esonero immediato del tecnico olandese. Dopo aver avuto una riunione con i senatori della squadra, anche la dirigenza vorrebbe allontanare subito van Gaal (contratto in essere fino al 2017), promuovendo immediatamente il suo vice, Ryan Giggs, sino al termine della stagione. Il Times, però, rilancia con la candidatura di Josè Mourinho, che troverebbe l’appoggio di Sir Alex Ferguson. Il portoghese, fresco di licenziamento al Chelsea, sarebbe già stato contattato per giugno. Ma un altro ko dei Red Devils contro il Derby County, venerdì nel quarto turno di FA Cup, potrebbe far accelerare i tempi dell’accordo tra Mourinho e lo United.

DONATI, NUOVA VITA AL MAINZ
Cambio di maglia per un italiano di Germania. Giulio Donati, 26 anni, è un nuovo giocatore del Mainz. L'esterno italiano, che dal 2013 giocava al Bayer Leverkusen, ha firmato un contratto fino al 2019, come confermato dal profilo Twitter della squadra di Magonza, attualmente ottava in Bundesliga.