Lutto nel mondo del calcio per la scomparsa di Ernesto Bronzetti, agente Fifa e consulente di mercato noto per il ruolo di mediatore in diverse trattative tra Italia e Spagna. A ricordare Bronzetti il Milan con una nota sul suo sito ufficiale: "Tutta la famiglia rossonera, commossa e addolorata, si stringe attorno alla famiglia di Ernesto Bronzetti colpita dalla sua scomparsa. Il cordoglio del Milan per Ernesto, apprezzato consulente rossonero per tanti anni, è intenso e sentito".

Bronzetti, deceduto per un male incurabile all'alba di stamani nella sua casa a Terni, era stato uno degli operatori di mercato più influenti, fama ottenuta in virtù dei tanti trasferimenti di giocatori realizzati grazie alle sue mediazioni, soprattutto sull'asse Italia-Spagna.

Fra le diverse operazioni concluse, si ricordano in particolare quelle di Kakà dal Milan al Real Madrid e viceversa, di Ronaldinho dal Barcellona sempre ai rossoneri, ma anche quelle di Luis Figo dal club merengue all'Inter e di Gaizka Mendieta dal Valencia alla Lazio per la cifra record, nel 2001, di 90 miliardi di lire. Era grande amico del presidente del Real Florentino Perez e dell'ad del Milan Adriano Galliani, nonché manager di Carlo Ancelotti.