Dopo la sospensiva sulla sanzione inflitta al Real Madrid dalla Fifa, che impedisce al club merengue di comprare nuovi giocatori, si parla sempre del possibile arrivo in Spagna l'estate prossima di Robert Lewandowski, attualmente in forza al Bayern Monaco. Il centravanti più volte si è detto desideroso di vestire la camiseta blanca del club più decorato del mondo, per questo la società tedesca - secondo quanto scrive l'edizione online di As - gli ha proposto un rinnovo del contratto: il suo scadrà nel 2019.

Real in pole, ma c'è anche il City - Il 27enne polacco, e il suo agente Cezary Kucharski, si siederanno al più presto attorno a un tavolo con Karl-Heinz Rummenigge, presidente del Bayern, per parlare di futuro e discutere gli eventuali dettagli di un contratto ancora da scrivere. Lewandowski potrebbe chiedere al club tedesco l'equivalente della cifra che il Real Madrid sarebbe - secondo As - disposto a garantirgli, vale a dire 18 milioni lordi a stagione. Lewandowski veste la maglia del Bayern Monaco dall'estate 2014, da quando il club più titolato della Bundesliga lo acquistò dal Borussia Dortmund. Il procuratore del polacco aveva già chiesto un incontro ai dirigenti bavaresi per parlare di contratto, ma gli era stato risposto che non era il momento di affrontare l'argomento. Dopo l'interesse del Real Madrid, sempre secondo il quotidiano spagnolo, l'atteggiamento della dirigenza sarebbe cambiato e l'incontro - secondo fonti bene informate - si svolgerà "molto presto". Dall'Inghilterra, intanto, fanno sapere che anche il Manchester City, la prossima squadra di Guardiola, è interessato a Lewandowski.

Una mezza conferma dall'agente - "C'è qualcosa col Real Madrid". A parlare è l'agente di Robert Lewandowski: "Qualcosa c'è", ha ammesso l'agente del giocatore, Cezary Kucharski, rispondendo al portale polacco polsatsport.pl nel corso di una cerimonia che ha premiato il bomber come "Giocatore dell'anno" in Polonia. Durante la serata, in cui ha fatto le veci del giocatore, Kucharski è salito sul palco per ritirare il premio ed ha appunto confermato che c'è una trattativa in corso. Secondo le voci, Lewandowski avrebbe chiesto 18 milioni per rinnovare con il contratto (che scade nel 2019) col Bayern Monaco.

Guardiola si consolerebbe volentieri con Suarez - Se non si trattasse di Lewandowski, Guardiola porterebbe volentieri Luis Suarez al centro dell'attacco del Manchester City, di cui prenderà la redini dalla prossima estate. Lo scrive il britannico 'Mirror' secondo cui il tecnico catalano avrebbe messo l'attaccante uruguayano in cima alla lista dei 'desideri', ritenendolo "il miglior attaccante in circolazione" e che insieme al 'Kun' Aguero formerebbe una coppia d'attacco seconda a nessuno. la stampa britannica nei giorni scorsi aveva anche parlato dell'opzione Neymar sul quale però ci sarebbe forte il Manchester United. Secondo il tabloid, Guardiola avrebbe un budget di 200 milioni di euro per rinforzare la sua futura squadra.

Hazard, "pane e Zidane" - Eden Hazard non si mette sul mercato ma se proprio dovesse lasciare Stamford Bridge qualche idea ce l'avrebbe. Complice la non esaltante stagione vissuta finora col Chelsea, il trequartista belga in un'intervista al quotidiano La Nouvelle Gazette ha confessato che vorrebbe "essere allenato da Zidane". Un 'matrimonio' che potrebbe essere celebrato la prossima estate visto che non e' un mistero che il talento belga dei Blues piace, e pure tanto, a 'Zizou'. Anzi, il belga - che ha un contratto col Chelsea fino al 2020 - è un vero chiodo fisso del neo tecnico delle merengue che già nel 2010, quando era ancora semisconosciuto, provò a portarlo a Madrid. "Mi piacerebbe essere allenato da Zidane - ha ammesso Hazard - Quando ero piccolo l'ho visto in televisione e su Internet per ore e ore. Insomma ho mangiato 'pane e Zidane'. Però io sto benissimo al Chelsea - la sua puntualizzazione - quindi non è una notizia. Zidane l'ho sempre ammirato come giocatore e come tale lo conosco, non come allenatore e per quetso dico che mi piacerebbe essere allenato da lui. Detto questo, io sono ancora sotto contratto con il Chelsea e sto bene".

Marquinhos tra Chelsea e Barcellona - Sull'ex romanista Marquinhos, oggi al PSG, non ci sarebbero solo il Chelsea e il Manchester United, ma anche il Barcellona. Lo rivela l'edizione online del Mundo deportivo. Sul difensore brasiliano, che a maggio compirà 22 anni, hanno messo gli occhi gli osservatori catalani, che però sono consapevoli delle difficoltà per soffiarlo al Paris Saint-Germain, un club senza problemi economici. Già l'estate scorsa il Chelsea era arrivato a offrire 45 milioni, una cifra spropositata per un difensore, ma il club parigino ha risposto picche.

Barça, le alternative sono Laporte e Gimenez - L'interesse per Marquinhos, che è legato al Psg da altri due anni di contratto, però, sale e nella prossima sessione di mercato potrebbe accadere qualcosa. A favore del Barça c'è l'interesse del giocatore per il club, anche se poi bisognerà valutare l'offerta. Altri due giocatori sono nella lista dei dirigenti catalani, per completare la difesa, unico punto leggermente più debole della squadra di Luis Enrique: il francese Aymeric Laporte, in forza all'Athletic Bilbao, 'sigillato' ha una clausola rescissoria di 50 milioni, e l'uruguayano José Giménez dell'Atletico Madrid (40 milioni).