"Il Napoli credo sia più forte dello scorso anno ma questo per noi è una motivazione in più per cercare la vittoria". Così Jurgen Klopp, tecnico del Borussia Dortmund, lancia la sfida agli azzurri in vista della prima giornata di Champions League di domani sera al San Paolo. A Napoli, il tedesco conferma che il presidente De Laurentiis lo aveva contattato nella rosa di tecnici per il post-Mazzarri, prima di scegliere Benitez: "Sì, è vero", ammette.

Ma il biondo Klopp alla fine è rimasto a Dortmund e vuole ricominciare proprio dal Golfo la scalata alla finale di Champions League persa lo scorso anno. "In Champions le motivazioni sono sempre fortissime - dice - poi siamo in un girone duro e non sarà facile. Cominciamo dal Napoli che gioca un calcio veloce e vivace che si è rafforzato molto, con giocatori che gli hanno dato una mentalità vincente. In più ci sarà un'atmosfera particolare data da calore del San Paolo". Che sarà tutto esaurito, con circa 60.000 spettatori a sostenere gli azzurri.

Un'atmosfera che colpisce anche Sahin che trova domani gli ex compagni del Real Higuain, Callejon e Albiol: "Le motivazioni - dice il centrocampista - sono molto forti, non vediamo l'ora di giocare in questa fantastica atmosfera in uno stadio pieno".