Juventus decimata a Monaco di Baviera. Sono rimasti a casa Chiellini, Marchisio e Dybala. Mandzukic c'è ma non al top della forma. Chiamati dal torneo di Viareggio i due attaccanti Clemenza e Pozzebon.
Allegri non vuole fare drammi in conferenza stampa, e dalla risposta legate alle assenze ("Sfrutteremo al massimo le caratteristiche dei giocatori che scenderanno in campo...") fa capire che idea di partita si aspetta. Difesa e contropiede, puntando sulle qualità di Morata e di Cuadrado che potrebbero giocare esterni nel 4-3-3 con Mandzukic centrale. Una Juve molto simile a quella vista a Manchester all'inizio dell'avventura in Champions.



Morata e la Provvidenza -  Juventus pronta all'impresa: "L'importante è di essere all'altezza dell'ottavo di Champions più bello, da vivere con serenità, entusiasmo, incoscienza e lucidità. Al risultato penseremo solo alla fine", dichiara in conferenza stampa Massimiliano Allegri alla vigilia del match di ritorno degli ottavi di finale contro il Bayern Monaco. Come sostituire gli infortunati Dybala e Marchisio? "Devo ancora decidere: i convocati sono tutti pronti. La squadra non è indebolita. Anzi, ci sarà una formazione con le qualità e le caratteristiche adatte per il tipo di partita. Comunque è una partita secca, non importa chi va in campo, ma come si va". Resta in forse Mandzukic, mentre è sicuro un posto per Morata: "E' in grande crescendo di condizione e avrei avuto difficoltà a lasciarlo fuori: ci ha pensato la Provvidenza", spiega l'allenatore della Juventus.

 

La carica di Buffon - Sul tema infortunati interviene anche Buffon: "Nel lungo periodo potremmo pagare dazio, però nel breve termine si può anche supplire alle assenze". "A Torino per un'ora sono stati sicuramente più forti e più bravi di noi", ammette il capitano bianconero, "Poi è cambiato qualcosa e siamo riusciti per mille motivazioni a ribaltare una situazione quasi disperata, che in pochi sarebbero riusciti a rimontare. E noi da lì dobbiamo ripartire, dal fatto che siamo una squadra valida e che abbiamo le caratteristiche, le qualità e la convinzione per rendere difficile il passaggio del turno al Bayern". Il segreto? "Per passare il turno bisognerà cercare di avere un impatto migliore sulla partita, meno nervoso e pauroso rispetto all'andata, poi sperare che gli episodi girino un po' a nostro favore".

 

Fuori Marchisio, Dybala e Chiellini - Dopo aver perso Chiellini per infortunio, è stato confermato il forfait di Claudio Marchisio per un problema al polpaccio. Quanto a Mandzukic, il croato non è al meglio, ma si sta allenando e sarà dei convocati.

A queste già importanti defezioni si è aggiunta quella di Paulo Dybala: "L'attaccante argentino è uscito anzitempo dall'allenamento di ieri", si legge nel comunicato ufficiale della societò, "Gli esami diagnostici effettuati questa mattina hanno escluso lesioni, ma hanno evidenziato un edema da sovraccarico del soleo sinistro. Non sarà quindi disponibile per la gara di Champions League e le sue condizioni verranno quotidianamente monitorate in vista della partita di domenica contro il Torino. Marchisio nel corso dell'allenamento di ieri ha accusato un problema muscolare al polpaccio sinistro. Gli accertamenti svolti in tarda serata hanno evidenziato una lesione di primo grado del soleo. La prognosi è di 20 giorni".

Buffon: "Nessuna paura"