FOTO: una giornata particolare con il Team Sky a Sanremo - Parigi-Roubaix, benvenuti nell'inferno del Nord - Tutto l'Album del grande ciclismo

La prima notizia è che Fabian Cancellara, che era in grandissimo stato di forma, a 60 km circa dal traguardo si rende protagonista di un colpo di scena: coinvolto in una caduta durante il rifornimento, lo svizzero è costretto a riitirarsi dal Giro delle Fiandre. Cancellara è poi stato trasportato all'ospedale di Oudenaarde dove gli è stata diagnosticata una tripla frattura alla clavicola. Il campione svizzero - si legge in una nota del suo team team RadioShack-Nissan - tornerà a Basilea dove sarà sottoposto a una operazione.

La battaglia vera e decisiva scatta a 18 km dalla fine, quando Alessandro Ballan apre baldanzosamente le danze, seguito da Filippo Pozzato e da Tom Boonen (già vincitore una settimana fa della Gand-Wevelgem). Facendo selezione in salita e, in un baleno, creando il vuoto tra il terzetto e il gruppo. Al termine dei 256 km del Fiandre da Bruges a Oudenaarde, privato quest'anno tra le polemiche dei "puristi" del mitico Muro di Grammont, la spunta infine Boonen davanti a Pozzato e Ballan. Allo sprint, dove i due azzurri l'hanno depositato su un vassoio d'argento...