È fatta la Nazionale azzurra per i Mondiali di Valkenburg, in programma dal 16 al 23 settembre in Olanda. 11 gli azzurri scelti dal ct Bettini: insieme al capitano designato, Vincenzo Nibali, ci sarà l'astro nascente Moreno Moser. Classe '90, nipote dello "Sceriffo" e autore di un 2012 pieno di vittorie ed ottimi piazzamenti, sarà Moser l'altra principale speranza in chiave azzurra.

Insieme ai due l'altro Liquigas Eros Capecchi, Dario Cataldo, Oscar Gatto, Marco Marcato, Giacomo Nizzolo, Rinaldo Nocentini, Luca Paolini, Matteo Trentin e Diego Ulissi. Due saranno le riserve per la prova in linea (l'Italia corre in 9) e Bettini scioglierà anche questo nodo nei prossimi giorni. La cronometro vedrà invece impegnati gli specialisti Adriano Malori e Marco Pinotti.

Il diktat della Federazione: nessun indagato - Per una scelta della Federciclismo, sono stati esclusi tutti i corridori coinvolti a vario titolo in inchieste legate al doping. Quindi non solo chi è stato squalificato in passato - tra gli altri il campione italiano Pellizotti, Di Luca, Rebellin e Petacchi -, non solo Filippo Pozzato, appena sospeso per tre mesi, ma anche Alessandro Ballan, Damiano Cunego, Francesco Gavazzi, Simone Ponzi e Giovanni Visconti. Tra le polemiche, resta a casa quasi un'intera Nazionale, pedine che sarebbero state importanti per il ct Bettini, costretto ad accettare la direttiva federale.