Sebastian Vettel ha conquistato la pole position nel Gp del Bahrain, quarto appuntamento del Mondiale 2012. Il pilota tedesco della Red Bull è stato il più veloce nella terza manche delle qualifiche in 1'32"422. Il campione del mondo partirà davanti alla McLaren-Mercedes dell'inglese Lewis Hamilton (1'32"520), secondo in griglia. L'australiano Mark Webber, al volante dell'altra Red Bull, ha ottenuto il terzo tempo (1'32"637) e aprirà la seconda fila completata dalla McLaren-Mercedes dell'inglese Jenson Button (1'32"711). Quinta posizione per la Mercedes del tedesco Nico Rosberg (1'32"821), che sarà affiancato dalla Toro Rosso dell'australiano Daniel Ricciardo (1'32"912). In quarta fila si sistemeranno la Lotus del francese Romain Grosjean (1'33"008) e la Sauber del messicano Sergio Perez (1'33"394). In quinta fila, invece, la Ferrari dello spagnolo Fernando Alonso e la Force India dello scozzese Paul Di Resta: sono stati gli unici due piloti a non effettuare nemmeno un giro nella terza manche delle qualifiche.
Altra prestazione deludente, invece, per Felipe Massa. Il pilota brasiliano della Ferrari, eliminato nella seconda manche delle prove ufficiali, partirà dalla settima fila. E' andata peggio a Michael Schumacher: il pilota tedesco della Mercedes è uscito di scena nella prima manche e si muoverà dalla nona fila.

La delusione di Massa - "Ho deciso di salvare un set di gomme pensando alla gara di domani e questo sicuramente mi ha fatto perdere alcune posizioni". Sono le parole di Felipe Massa, eliminato nella seconda manche di qualifiche del Gp del Bahrain con il quattordicesimo tempo. Per il brasiliano della Ferrari si profila un'altra gara in salita. "Sorpassare non sarà mai facile per noi", ammette il driver paulista, alludendo alla velocità di punta che è uno dei punti deboli della Ferrari. "Quindi - aggiunge - vediamo se riusciremo a fare una buona strategia o una buona partenza. Insomma, qualsiasi cosa che possa essere importante per la gara di domani".