Parola d'ordine: osare. Per raggiungere e sorpassare la Mercedes a Marenello è stato l'inverno del coraggio. Che sulla nuova monoposto vuol dire più potenza della Power Unit e tante novità dal punto di vista areodinamico e meccanico. Una Ferrari finalmente figlia di James Allison. Nata - negli intenti - per vincere fin da subito, come vorrebbe tanto il presidente Marchionne. E non solo ovviamente.

Per il momento il nome in codice del nuovo progetto è 667. Per saperne di più su nome e forme della nuova rossa bisogna aspettare fino al 19 febbraio. Non prendete impegni verso l'ora di pranzo. Quando il sito Ferrari prenderà ulteriormente vita e le luci si accenderanno sulla nuova monoposto di Vettel e Raikkonen.

Per gli impazienti invece occhio soprattutto ai cinguettii. Perchè già dai prossimi giorni si potrà davvero vivere l'avvcinamento alla presentazione grazie a qualche dettaglio svelato. Forme e rumori. Qualcosa, riguarda al vestito, si ipotizza già. Sarà ovviamente rosso, ma potrebbe essere molto più... nazionale.

Soprattutto nella parte alta della monoposto: zona abitacolo, cofano e airscoop. E' una Ferrari che osa e che lotta già contro il tempo. On line il venerdì ma già in pista due giorni dopo, domenica 21 per il primo filming day dell'anno. Al Montmelò di Barcellona con 24 ore di anticipo sulle altre squadre. Meglio farsi trovare pronti. Perchè poi, con il primo giorno di test, sarà sfida aperta.