Prove generali del Mondiale 2016 nel segno di Jorge Lorenzo, che aveva già comandato in Malesia: il n.1 del 2015 si ripete nella terza e ultima giornata in pista a Losail, in Qatar. Lo spagnolo della Yamaha (l'unico a scendere sotto l'1'55"), firma il tempo di 1'54"810, lasciandosi dietro Scott Redding (Pramac Ducati) e il leader del giovedì Maverick Viñales (Suzuki).

Scivolata senza conseguenze alla curva 10 del quinto giro (la stessa dove era già caduto nel primo giorno) per Valentino Rossi, che nel finale è risalito fino alla quinta posizione a 619 millesimi dal compagno di scuderia. Sesto tempo per Andrea Iannone (+0.725), quarto per Marc Marquez (+0.592, finito a terra a metà sessione). Rimasto a oltre un secondo da Lorenzo, nell'ultima parte dei test Andrea Dovizioso riduce il ritardo a +0.890.

Non solo Marquez e Rossi: cadute anche per Tito Rabat (Estrella Galicia), Aleix Espargarò (Suzuki), i piloti dell'Avintia Racing Loris Baz ed Hector Barbera e Cal Crutchlow. Tutti sono usciti tutti indenni dalle rispettive disavventure.

 

LA TOP TEN

1. Lorenzo      1:54.810
2. Redding      +0.516
3. Viñales        +0.523
4. Marquez      +0.592
5. Rossi           +0.619

6. Iannone      +0.725

7. Cructhlow    +0.782
8. Dovizioso      +0.890

9. Barbera        +0.923
10. Espargarò    +1.072

Vale, scivolata e 5° tempo