Trionfo tricolore nella Moto3 in Qatar. Un superlativo Niccolò Antonelli conquista la vittoria in volata a scapito di Brad Binder ed un sensazionale Francesco Bagnaia, completano l'opera i piloti dello Sky Racing Team VR46: Romano Fenati è 4° con Nicolò Bulega 6° da rookie, tra di loro Bastianini (5°). Tutti si sono giocati la vittoria in una manciata di decimi. Antonelli in un guizzo finale ha conquistato la vittoria per sette millesimi. Romano Fenati è scattato dalla pole ha fatto un'ottima gara sin dall'inizio ma si è dovuto accontentare di un quarto posto che non gli è piaciuto. Nicolò Bulega, al suo debutto in un Motomondiale è partito dalla 13esima posizione ed ha poi recuperato velocemente portandosi anche in testa. Ha chiuso sesto, mentre Andrea Migno 17esimo.

 

Purtroppo Fenati, dopo una grande gara sempre in testa, ha dovuto allungare la staccata proprio all’ultimo giro ed ha dovuto persino battagliare con il suo giovanissimo compagno di squadra. Il pilota di Ascoli Piceno, solo all’ultima curva ha rimontato due posizioni per sfiorare il podio. La  Moto 3 assolutamente votata allo spettacolo puro, emozioni a tutto andare, e come succede quando si viaggia sempre al limite, è l’adrenalina ad essere protagonista per chi guarda e per chi corre. Così è stato anche tra i due compagni di scuderia al termine della gara. "Potevo vincere ma purtroppo è iniziata la concorrenza tra compagni di squadra  - dice Fenati - l’ho aiutato (Bulega ndr) per tutto l’inverno, pensavo mi desse una mano qui: ma basta saperlo". Dal canto suo anche il giovane rookie Bulega non ha peli sulla lingua: "Mi sono divertito, giravo forte e avevo in testa tante cose, Fenati si è incavolato, non so perchè, forse ha temuto che vincessi io"