FOTO: Pazzi e scatenati: la MotoGp torna in pista a suon di tweet - Ducati, Rossi e Hayden presentano sul web la nuova Desmosedici - Lauren in pole: la più sexy della MotoGp è "madame" De Puniet

Lo spagnolo Jorge Lorenzo (Yamaha) ha ottenuto la pole position del Gp del Qatar con il tempo 1.54.634. Secondo tempo per l'australiano Casey Stoner (Honda) staccato di 0,221s, mentre il britannico Cal Crutchlow con la Yamaha privata del Team Tech3 chiude la prima fila con il terzo tempo. Lontano Valentino Rossi, che scatteà dalla quarta fila con il 12/o tempo, staccato di oltre 2" da Lorenzo.

Yamaha ancora protagonista sul circuito di Losail in Qatar, con Jorge Lorenzo che conquista la prima pole position del 2012. Lo spagnolo ha strappato dalle mani di Casey Stoner (Honda) il miglior tempo che l'australiano sembrava aver messo al sicuro dai primi minuti delle sessione ufficiale. Il tempo di 1.54.634 Lorenzo l'ha fatto segnare al 21/o dei 23 giri fatti nel turno di prove ufficiali, mentre Stoner aveva fatto segnare il suo miglior tempo al terzo giro fatto, dunque subito all'inizio della sessione. Poi l'australiano ha dovuto tornare in pista per inseguire sia Lorenzo che Cal Crutcholw che ha saputo far funzionare bene la sua Yamaha privata. Stoner alla fine della sessione è riuscito a limitare i danni con il secondo tempo in 1.54.855, scavalcando almeno Crutcholw, ma non Lorenzo. Piccolo brivido per Ben Spies (Yamaha) che ha chiuso la sessione ufficiale con il quarto tempo, buono per la seconda fila.

L'americano è caduto e mentre scivolava un guanto è rimasto impigliato nella protezione della leva del freno anteriore, impedendogli per qualche secondo di staccarsi dalla moto. Il primo tra gli italiani nel primo turno di qualifica dell'anno è Andrea Dovizioso con la Yamaha privata del Team Tech3 che è sesto e dunque in seconda fila con il tempo 1.55.858. Il migliore tra i piloti con la Ducati è l'americano Nicky Hayden che ha centrato l'obiettivo che ieri aveva indicato Valentino Rossi, ovvero la seconda fila. Hayden ha chiuso queste qualifiche con il quinto tempo a un secondo da Lorenzo. Decisamente negativa la situazione, invece, per Valentino Rossi che inizia la stagione con la peggiore prestazione possibile. Il nove volte campione del mondo è 12/o, ultimo pilota in sella ad una MotoGp protitipo, dopo di lui solo le moto con motore derivato di serie. Rossi ha girato molto, facendo segnare anche la migliore velocità massima della classe regina in 338,1 km/h, ma il suo tempo Š lontanissimo da Lorenzo, con un distacco di 2,179s. Dopo questo turno la gara di domani inizia decisamente in salita per il nove volte campione del mondo. Da segnalare le cadute, infine, di Mattia Pasini, Randy De Puniet e James Ellison, tutti in sella alle Aprilia ART.