Il ct dell'Italrugby, Jacques Brunel, ha convocato 38 giocatori per il raduno giornaliero in programma lunedì 14 dicembre alla Cittadella del Rugby di Parma. Per gli azzurri si tratta del secondo momento di preparazione all'RBS 6 Nazioni 2016 dopo il collegiale di metà novembre a Treviso e, come per il precedente appuntamento, anche il raduno di Parma, non inserito nelle finestre internazionali di World Rugby, sarà riservato ai giocatori delle due formazioni italiane di Guinness PRO12 e dei club di Eccellenza.
Ventuno gli esordienti selezionati dallo staff tecnico azzurro per l'appuntamento di Parma, cinque dei quali, Ferro, Quaglio, Azzolini, Marinaro e Minozzi, alla prima convocazione assoluta con la Nazionale maggiore.

"A meno di due mesi dal debutto nell'RBS 6 Nazioni 2016 - ha dichiarato il manager della Nazionale, Luigi Troiani - lo staff tecnico ha una nuova possibilità di visionare una rosa di atleti ampia ed eterogenea, con giocatori di lunga esperienza internazionale affiancati da alcuni dei giovani che si stanno mettendo in mostra tanto nel PRO12 che nel campionato d'Eccellenza, che rappresenta una tappa importante nel percorso di formazione dei giovani più promettenti. Rispetto al ritiro di Treviso sono state effettuate alcune sostituzioni: come aveva già avuto modo di spiegare il ct a margine del primo raduno non si tratta in alcun modo di una valutazione negativa per chi non è stato confermato. In questa fase l'obiettivo è visionare tutti quei giocatori che possono essere ritenuti di potenziale interesse per la Squadra Nazionale, e lo stesso principio verrà adottato in vista del terzo ed ultimo raduno giornaliero del prossimo 11 gennaio".

Questi i trentotto giocatori convocati per il raduno giornaliero di lunedì 14 dicembre a Parma.
Avanti: Valerio Bernabò, George Fabio Biagi, Pietro Ceccarelli, Dario Chistolini, Tommaso D'Apice, Alberto De Marchi, Paul Derbyshire, Matteo Ferro, Ornell Gega, Davide Giazzon, Marco Lazzaroni, Andrea Lovotti, Maxime Mata Mbandà, Francesco Minto, Nicola Quaglio, Federico Ruzza, Abraham Jurgens Steyn, Andries Van Schalkwyk, Alessandro Zanni, Matteo Zanusso.
Trequarti: Maicol Azzolini, Mattia Bellini, Giulio Bisegni, Tommaso Boni, Andrea Buondonno, Carlo Canna, Tommaso Castello, Edoardo Gori, Simone Marinaro, Luke McLean, Matteo Minozzi, David Odiete, Edoardo Padovani, Guglielmo Palazzani, Andrea Pratichetti, Leonardo Sarto, Marco Susio, Michele Visentin.