Andy Murray ha trionfato agli Us Open, diventando dopo 76 anni il primo tennista britannico a rivincere un titolo del Grande Slam. Al termine di una maratona di 5 ore il 25enne scozzese si è imposto sul campione in carica Novak Djokovic con il punteggio di 7-6 (12/10), 7-5, 2-6, 3-6, 6-2.

Murray, che aveva perso tutte e quattro le quattro finali del Grande Slam disputate in precedenza, ha avuto ragione del serbo in 4 ore e 54 minuti, la più lunga finale di sempre a Flushing Meadows con uno scambio che è arrivato addirittura a registrare 54 colpi. Djokovic è sembrato più disturbato dell'avversario dal vento che soffiava sull'Arthur Ashe Stadium newyorchese e dopo essere riuscito a rimontare due set, ha ceduto nettamente nel quinto. L'ultimo britannico a vincere un titolo del Grande Slam era stato Fred Perry, proprio agli Us Open, nel 1936.

Lo scozzese è anche il nuovo numero 3 del ranking mondiale. Dopo aver vinto l'Us Open Murray ha scalzato lo spagnolo Rafael Nadal dal podio mondiale in una classifica sempre guidata dallo svizzero Roger Federer davanti al serbo Novak Djokovic.

Questa nuova la top ten del ranking Atp, tra parentesi la posizione precedentemente occupata:
1. (1) Roger Federer (Svi) 11.805 punti
2. (2) Novak Djokovic (Srb) 10.470
3. (4) Andy Murray (Gbr) 8.570
4. (3) Rafael Nadal (Spa) 7.515
5. (5) David Ferrer (Spa) 5.915
6. (7) Tomas Berdych (Cze) 4.830
7. (6) Jo-Wilfried Tsonga (Fra) 4.520
8. (8) Juan Martin del Potro (Arg) 3.890
9. (9) Janko Tipsarevic (Srb) 3.285
10. (10) John Isner (Usa) 2.610