Novak Djokovic è in finale degli Australian Open. Il numero uno del mondo, in semifinale, ha  superato lo svizzero Roger Federer, numero 3 del seeding australiano, in quattro set, con il punteggio di 6-1, 6-2, 3-6, 6-3 in due ore e 19 minuti. Il serbo, campione in carica, alla Rod Laver Arena non  ha sofferto più di tanto nella sfida con uno dei suoi più acerrimi  rivali. La testa di serie numero uno ha vinto i primi due set in soli 54 minuti con un tennis scintillante. Federer solo nel terzo set è riuscito a ribaltare la situazione giocando un tennis di alta qualità, ma è durato poco. Nella quarta partita Djokovic ha ripreso in mano le redini del gioco, chiudendo per 6-3 la sfida con lo svizzero e raggiungendo la finale a Melbourne per la quinta volta negli ultimi sei anni. Grazie a questa vittoria Djokovic supera Federer, per la prima volta, nelle vittorie negli scontri diretti, ottenendo il 23esimo successo sui 45 confronti tra i due campioni in carriera. Il numero 1 del mondo cercherà ora di conquistare il suo sesto Australian Open contro il vincente tra il britannico Andy Murray e il canadese Milos Raonic, che si affrontano nell'altra semifinale.


Saranno Serena Williams e Angelique Kerber a sfidarsi sabato nella finale degli Australian Open, grazie alle rispettive vittorie su Agnieszka Radwanska e Johanna Konta. La 34enne statunitense, numero 1 del tennis mondiale e campionessa in carica, ha battuto per 6-0 6-4 la 26enne polacca che in nove sfide non è mai riuscita a sconfiggerla. Serena, che a Melbourne ha conquistato sei (in altrettante finali) dei suoi 21 titoli Slam, ha concluso il match, dopo poco più di un'ora con tre ace e un diritto vincente. Nell'altra semifinale, la Kerber ha raggiunto la sua prima finale in un torneo 'major' imponendosi per 7-5 6-2, in  1h22', sulla 24enne Konta, prima britannica arrivata al penultimo atto di uno Slam dal 1983. La 28enne mancina tedesca ha vinto una volta in sei sfide con la Williams.