1. Altro

(none)
La più antica forma di ''trampolining'' veniva praticata dalla tribù artica degli Inuit, diffusa in Groenlandia, Canada ed Alaska. Durante la festa del Nalukataq, al termine della stagione della caccia alla balena, uno dei momenti principali era una specie di primitivo salto del trampolino (tradizione che viene perpetuata ancora oggi) fatto con particolari coperte elastiche tenute in cerchio da alcuni componenti del villaggio. Il primo trampolino elastico, inteso come strumento vero e proprio, viene inventato nel 1887 ed utilizzato per spettacoli acrobatici e circensi. La leggenda narra che il nome derivi proprio da un artista particolarmente portato alle acrobazie sul trampolino, tale Du Trampolin, per l'appunto. Il primo attrezzo moderno viene poi costruito nel 1936 da George Nissen e Larry Griswold, due ginnasti statunitensi dell'università dell'Iowa: ciò permette che nell'immediato Dopoguerra prendano piede le prime competizioni ufficiali. La nuova disciplina si diffonde negli anni '50 anche in Europa e nel 1964 viene fondata la International Trampoline Federation da sette federazioni nazionali, che cresceranno fino alle 42 odierne. La struttura dei trampolini competitivi è fatta in acciaio ed è larga 5,20 x 3,05 metri. Al suo interno circa 110 molle (ma il numero può variare) collegano la struttura al trampolino elastico vero e proprio, le cui misure sono di 4,28 x 2,40 metri, e che è posto a 1,20 metri da terra. Il trampolino è costruito con sottili strisce di tessuto rigido incrociate tra loro, mentre tutta l'elasticità viene garantita dalle molle. Il rimbalzo sul trampolino può avvenire in quattro posizioni: in piedi, seduto, in posizione prona o in posizione supina. Una routine consiste in una serie di acrobazie basate su dieci contatti con il trampolino, con il primo e l'ultimo contatto che devono essere eseguiti con i piedi. La routine deve finire rimanendo in posizione eretta immobile per tre secondi facendo fermare il trampolino. L'esibizione viene poi valutata da cinque giudici, con delle penalità comminate per le acrobazie incomplete e per i salti eseguiti al di fuori del rettangolo al centro del trampolino. Alla manifestazione di Baku partecipano sia la categoria maschile che quella femminile sul trampolino elastico e su quello sincro, in tutto 4 medaglie d'oro in palio.
 

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi