1. Altro

(none)
La pratica dei tuffi ha origini antichissime, non ovviamente come disciplina agonistica, ma come momento ludico. Se infatti si osservano gli affreschi presenti nelle tombe di Paestum e Tarquinia è possibile ammirare uomini nell'atto di tuffarsi. Dal punto di vista più prettamente sportivo, perché si affermi questa disciplina bisogna risalire al 1833: siamo in Germania, quando l'educatore Johan Guts Muths organizza le prime gare nelle acque del fiume Spera. In Italia si comincia a parlare di tuffi nel 1895, addirittura cinque anni prima della nascita della Federazione Italiana Rari Nantes (FIRN), che nel 1930 diverrà poi Federazione Italiana Nuoto (FIN). Nel 1896 va in scena la prima competizione ufficiale: a imporsi, stupendo per la sua grande eleganza, è Ferdinando Bezzi. Lo stesso Bezzi poi, nel 1900, diverrà il primo campione italiano, superando a Milano, in una gara dai 6 metri, Giovanni Colombo e Luigi Levati. A Baku 2015 i tuffi andranno in scena all'Aquatics Centre. Ci saranno otto medaglie d'oro in palio: due dalla piattaforma di dieci metri (singolo maschile e femminile), quattro dal trampolino di tre metri (singolo maschile e femminile, sincro maschile e femminile) e due dal trampolino di 1 metro (singolo maschile e femminile).
 

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi