1. Altro

Nuoto acque libere alle Olimpiadi

LA STORIA
Il nuoto in acque libere riporta la disciplina a riconciliarsi con le proprie origini. Nella prima edizione delle Olimpiadi moderne infatti le gare di nuoto si svolsero nelle acque del porto di Zea, secondo scalo della città di Atene, mentre a Parigi 1900 gli atleti battagliarono nelle acque della Senna. Dalla rassegna successiva, Saint Louis 1904, le gare vennero spostate in piscina, location dalla quale non si mossero più fino a Pechino 2008 quando nel programma olimpico venne inserita la 10km, disputata nelle acque dell'impianto artificiale costruito per il canottaggio. L'ingresso del nuoto in acque libere tra le discipline olimpiche ha donato ulteriore lustro a questa branca particolare del nuoto che dal 1991 in poi ha comunque sempre avuto il proprio spazio all'interno delle rassegne iridate e continentali con gare di 5, 10 e 25km. A Londra, come a Pechino, gli atleti gareggeranno sulla distanza intermedia. FORMULA E QUALIFICAZIONI
Le gare si terranno il 9 e 10 agosto nel Serpentine Lake all'interno di Hyde Park e vedranno opporsi 50 atleti divisi equamente tra uomini e donne. La qualificazione alle gare olimpiche è stata garantita ai primi dieci classificati delle gare dei Mondiali 2011, ai primi nove arrivati dell'apposita gara di qualificazione tenutasi a Sétubal (POR) in giugno dalla quale sono usciti anche altri cinque atleti, i primi per ciascun continente al di fuori dei primi nove. L'ultimo posto, maschile e femminile, è stato poi riservato dal CIO a nuotatori della nazione ospitante. L'EDIZIONE DI PECHINO 2008
A Pechino 2008 l'Europa dominò la scena con ben sette atleti del Vecchio Continente ai primi sette posti maschili e cinque tra le femmine. Gli allori olimpici andarono all'olandese Maarten Van Der Weijden e alla russa Larisa Ilchenko mentre la nazione con più medaglie fu la Gran Bretagna con due argenti (David Davies e Keri Anne Payne) e un bronzo (Cassandra Patten). A completare il medagliere la Germania con il bronzo di Thomas Lurz, beffato nelle ultime bracciate dal britannico Davies. Per l'Italia, nella gara maschile, Valerio Cleri si fermò ai piedi del podio mentre Valeria Grimaldi terminò decima in quella femminile.
 

Tutti i marchi Sky e i diritti di proprietà intellettuale in essi contenuti, sono di proprietà di Sky international AG e sono
utilizzati su licenza. Copyright ©2017 Sky Italia - P.IVA 04619241005 - Segnalazione abusi