Caricamento in corso...
31 marzo 2009

Cancellata la squalifica a Volandri, può tornare in campo

print-icon
fil

Finalmente buone notizie per Filippo Volandri. L'ex numero 1 azzurro può tornare in campo

A darne la notizia è la Federtennis sul proprio sito. Il Tas ha accolto il ricorso di Filo ed ha annullato i 3 mesi di squalifica e la perdita dei punti Atp. Il livornese aveva assunto un farmaco per curare l'asma

Finalmente buone notizie per Filippo Volandri. Il Tas, Tribunale d’appello dello sport di Losanna, ha accolto il suo ricorso squalificandolo solo per il torneo di Indian Wells 2008 e cancellando sia i tre mesi di squalifica che gli erano stati comminati dall’ITF, la Federazione Internazionale, a partire dal 15 gennaio 2009 (lo stop scadeva il 14 aprile) sia la perdita dei punti Atp e dei premi ottenuti dal 18 agosto in poi. Tradotto: filo può tornare subito in campo.

A darne la notizia è la Federtennis sul proprio sito. Il ventisettenne livornese era stato squalificato dall’ITF per tre mesi lo scorso 16 gennaio a causa di un valore anomalo di salbutamolo, sostanza contenuta in un farmaco per curare l'asma (Ventolin). L’ITF, si legge sul sito della FIT, aveva accertato che Volandri non aveva avuto l’intento di migliorare le sue prestazioni sportive, ma aveva usato il salbutamolo per scopo curativo (soffre di asma sin da bambino). Nonostante ciò era arrivata la squalifica perché la concentrazione superava di poco il massimo consentito di 1,000 ng/ml. Il controllo risaliva allo 13 marzo 2008 durante il torneo di Indian Wells. 

“E’ finito un incubo”. Sono queste le prime parole di Volandri che è già pronto a rientrare in campo: “Potrei giocare anche domani - dice - probabilmente rientro lunedì a Monza, poi con Fabrizio (il coach Fanucci, ndr) studieremo il programma delle prossime settimane. In questi ultimi mesi mi sono allenato sempre, sei giorni a settimana. Il ginocchio è ok, sempre sotto controllo. E’ evidente però che mi mancano i match veri, quelli nel circuito Atp”. 

Sono stati mesi difficili per Volandri, che ha però avuto il sostegno di tutti. Durante l’ultimo appuntamento di Davis - racconta - mi sono allenato con i ragazzi che mi sono sempre stati vicini. Anche Nadal e Djokovic mi hanno espresso la loro solidarietà”.
Finalmente si riparte: "Ora l’importante è che mi restituiscano i punti e i premi che ho ottenuto dal 18 agosto in poi. Sono stato assolto al cento per cento, per non darmela proprio vinta tutta mi hanno tolto solo i punti di Indian Wells. Si tratta solo di una cosa formale… Chiederemo di recuperare la classifica che avevo al momento dello stop, ero numero 102, in modo da poter entrare al Roland Garros senza dover giocare le qualificazioni. Comunque sono pronto a lottare e ricominciare dall'inizio". 

Volandri aveva saputo della decisione dell’ITF mentre era a Melbourne, dove avrebbe dovuto partecipare agli Australian Open, primo torneo dello Slam della stagione al via lunedì. Era anche stato sorteggiato nel tabellone principale: avrebbe dovuto affrontare il croato Mario Ancic. “Hanno sbagliato e qualcuno ne pagherà le conseguenze - conclude - mi hanno estromesso da un tabellone già sorteggiato in Australia e mi hanno costretto a restare fermo per tutti questi mesi. I miei avvocati stanno valutando i passi da fare”.

Tutti i siti Sky