Caricamento in corso...
14 aprile 2009

Montecarlo: male la Francia, bene il resto del mondo

print-icon
nov

Il campione serbo, numero 3 al mondo, Nole Djokovic

ELENA PERO, inviato di SKY Sport, fa il punto sulla terza giornata del torneo di Montecarlo. I beniamini di casa Gilles Simon e Gael Monfils sono subito sconfitti da Beck e Tipsarevic. Un ottimo Fognini rimonta e batte Berdych

di ELENA PERO
da Montecarlo

Male la Francia, bene il resto del mondo. E nel resto del mondo c’è spazio anche per l’Italia. Fabio Fognini ha vinto la terza partita del suo torneo (qualificazioni comprese) superando in tre set Tomas Berdych. È un risultato importante per il ligure, che è alla disperata ricerca di segnali positivi per ritrovare un posto tra i primi cento giocatori del mondo. Ha vinto in rimonta, Fognini, bravo ad approfittare di quanto gli ha offerto il ceco. Non hanno deluso né Djokovic né Murray, che hanno fatto il loro esordio nel torneo senza perdere un set rispettivamente contro Hanescu e Hernandez.

La delusione invece c’è stata, e di quelle clamorose, per il tennis francese che oggi metteva in campo due dei suoi ‘nuovi moschettieri’, i più alti in classifica al momento. Il numero sette, Gilles Simon, è uscito malamente ad opera del qualificato tedesco Andreas Beck, che in classifica sta ben ottandadue posti sotto di lui. La crisi psicologica del primo giocatore francese, passato in pochi mesi da un ruolo da comprimario a quello di protagonista, sembra diventare sempre più pesante. E il punteggio di 75 61, quindi con un crollo nel secondo set, è un indizio della sua attuale mancanza di fiducia.

Ha fatto perfino peggio l’amico Gael Monfils, che in vantaggio 3 a 1 e servizio nel primo set ha subito un terribili parziale di undici giochi a uno ad opera di Janko Tipsarevic, parziale che gli è costato l’incontro. Sarà quindi il serbo l’avversario domani di Simone Bolelli nell’unica delle tre partite con il pronostico a favore che vedranno protagonista un nostro giocatore. Nelle altre sarà necessaria anche la collaborazione dell’avversario. Andreas Seppi non ha mai vinto un set in quattro incontri con il numero due del mondo Roger Federer. Fabio Fognini proverà a fare meglio di Flavio Cipolla, la prima vittima del torneo di Marin Cilic, ma le novanta posizioni di differenza in classifica (il croato è numero 18) sono un handicap pesante.

Tutti i siti Sky