Caricamento in corso...
26 maggio 2009

Roland Garros: Williams e Dementieva avanti, Seppi ok

print-icon
ser

L'urlo di gioia di Serena Williams

Tra le donne debutti agevoli per Serena Williams, la Jankovic e per la Kuznetsova. Subito eliminate le azzurre Santangelo, che ha ceduto alla croata Petra Martic, e Schiavone, fatta fuori dalla Stosur. Nel maschile bene Robredo, Djokovic e Del Potro

Più bravi gli uomini delle donne in questo primissimo scorcio di Roland Garros in chiave azzurra. Anche dalla seconda giornata di match, infatti, sono arrivate soddisfazioni in campo maschile con la convincente vittoria di Andreas Seppi, mentre sono subito uscite di scena Mara Santangelo e Francesca Schiavone. D'altra parte, Seppi non poteva esordire meglio, visto che aveva di fronte lo spagnolo Guillermo Garcia Lopez, reduce dal successo a Kitzbuhel, in Austria. 6-3, 6-3, 6-1 in un'ora e 48 minuti lo score in favore dell'altoatesino che non ha lasciato scampo al rivale. Un successo, quello di Seppi, che va ad aggiungersi alle belle vittorie di ieri di Simone Bolelli contro il ceco Tomas Berdych (testa di serie numero 19) e di Potito Starace contro il tedesco Mischa Zverez: il bolognese affronterà il francese Jeremy Chardy, mentre per il campano c'è il numero tre del mondo, lo scozzese Andy Murray. Sono dunque tre i tennisti italiani approdati al secondo turno del Roland Garros.

Fuori, come detto, le due azzurre. La Schiavone, opposta all'australiana Samantha Stosur (n. 30) è stata sconfitta 6-4, 6-2. La Santangelo, da parte sua, ha ceduto alla croata Petra Martic, proveniente dalle qualificazioni, in due set 6-4, 6-2. Il match era stato sospeso per la pioggia sul risultato di 2-1, vantaggio Martic con il servizio a disposizione dell'avversaria che aveva recuperato da 0-40. Al rientro in campo grande equilibrio fino al 4-4, poi Mara ha ceduto il servizio dopo essere stata avanti 40-0. La diciottenne di Spalato ha quindi chiuso 6-4. Nel secondo set la Martic ha preso il largo chiudendo 62 dopo un'ora e otto minuti.

Già al secondo turno Tathiana Garbin che dovrà vedersela con la francese Marion Bartoli, tredicesima favorita del seeding e finalista a Wimbledon nel 2007 (2-2 il bilancio dei precedenti). Per il resto, la giornata non ha offerto particolari colpi di scena, nel senso che i migliori hanno vinto senza grosse difficoltà. Nel tabellone maschile esordio facile per Novak Djokovic, testa di serie numero quattro: il serbo e' rimasto in campo un'ora e diciotto minuti, poi l'avversario, l'ecuadoregno Nicolas Lapentti ha tolto il disturbo ritirandosi quando era sotto 6-3, 3-1. Non ha impiegato molto di piu' Juan Martin Del Potro: l'argentino, numero 5 del tabellone, ha rifilato un secco 6-3, 6-3, 6-1 al francese Michael Llodra, che sulla terra rossa parigina lo scorso anno aveva raggiunto gli ottavi. Piu' o meno uguale lo score finale del match tra l'altro francese, Gael Monfils (numero 11), semifinalista nel 2008 sulla terra rossa parigina, e lo statunitense Bobby Reynolds: 6-2, 6-3, 6-1.

Nessuna sorpresa neppure nel tabellone femminile. Jelena Jankovic, testa di serie numero 5, ha battuto la ceca Petra Cetkovska per 6-2, 6-3, mentre la russa Svetlana Kuznetsova (numero 7 del seeding) ha lasciato lo stesso numero di games (6-1, 6-4) alla francese Claire Feuerstein, ventiduenne wild card francese. Ha invece sofferto, e non poco, Serena Williams, che aveva difronte la ceca Klara Zakopalova, la stessa avversaria che l'aveva battuta a meta' aprile a Marbella. Per la statunitense, numero due del mondo, non e' un gran periodo e neppure l'esordio al Roland Garros ha rassicurato sulle sue condizioni di forma. Oggi ha vinto in tre lottati set: 6-3, 6-7 (5), 6-4. Intanto domani saranno sei i tennisti italiani impegnati nella quarta giornata del Roland Garros. Nel singolare maschile l'unico a scendere in campo è Potito Starace: per il campano il palcoscenico prestigioso del "Philippe Chatrier" contro il britannico Andy Murray.

Tutti i siti Sky