Caricamento in corso...
21 giugno 2009

Wimbledon cerca il suo re: Federer e Murray in pole

print-icon
wim

Il centrale di Wimbledon. Si comincia lunedì 22 giugno, diretta SKY

Lunedì, in diretta su SKY, al via il torneo di tennis più prestigioso e antico. Assente Nadal, i candidati alla vittoria sono lo svizzero e lo scozzese. Tra gli azzurri è Seppi ad avere l'esordio più difficile: c'è lo statunitense Blake

COMMENTA NEL FORUM DEL TENNIS

WIMBLEDON SU SKY SPORT

I candidati. Roger Federer, signore della parte bassa del tabellone, non dovrebbe sudare sette camicie per arrivare fino alla semifinale di Wimbledon 2009. Il sorteggio gli ha riservato come ostacoli più insidiosi l'emergente svedese Robin Soderling, demolito nella finale del Roland Garros, e il bombardiere croato Ivo Karlovic. Troppo poco, in realtà, per far deragliare 'Roger Express'. In semifinale, sembra già fissato l'appuntamento con il serbo Novak Djokovic.

Nella parte alta del main draw, Andy Murray dovrebbe procedere spedito fino agli ottavi: lì, con ogni probabilità, troverà lo svizzero Stanislas Wawrinka, primo test probante. Lo scozzese, in condizioni di forma eccellenti, avrebbe rischiato di sbattere in semifinale contro Nadal. Ora, invece, sa che nella peggiore delle ipotesi troverà l'argentino Juan Martin Del Potro, che ha preso il posto dello spagnolo in tabellone, o lo statunitense Andy Roddick.

Arrivano i nostri. Sul palcoscenico più prestigioso del tennis mondiale, i 5 italiani sono destinati a fare da comprimari. Il forfait di Nadal ha spostato diverse pedine del main draw e ha dato una mano al numero 1 azzurro. Andreas Seppi, inizialmente abbinato a Del Potro, dopo il ritiro del campione in carica ha trovato un avversario leggermente più abbordabile: l'altoatesino sfiderà lo statunitense James Blake, testa di serie numero 17.

Meno proibitivo l'esordio degli altri rappresentanti dell'Italtennis. Simone Bolelli ha pescato nelle urne l'austriaco Daniel Koellerer, un ostacolo non insormontabile. Non può lamentarsi nemmeno Potito Starace che affronterà l'argentino José Acasuso, che non brilla particolarmente lontano dai campi in terra rossa.

Fabio Fognini può puntare al secondo turno, visto che comincerà l'avventura contro l'uzbeko Denis Istomin. Il gruppo è completato dall'esordiente Riccardo Ghedin. Proveniente dalle qualificazioni e alla prima partecipazione ad un torneo dello Slam, incontrerà il lettone Ernests Gulbis. Sulla carta, il baltico parte nettamente favorito. Battere l'avversario più quotato sarebbe un'impresa e, con ogni probabilità, garantirebbe a Ghedin un'apparizione sul Campo Centrale. Al secondo round c'è Mr. Murray.

Tutti i siti Sky