Caricamento in corso...
28 ottobre 2009

Tennis, Agassi confessa: "Mi drogavo"

print-icon
spo

Andrè Agassi ha confessato di aver usato droghe durante la sua carriera (foto Ansa)

L'ex campione statunitense ha fatto uso di stupefacenti durante la sua carriera. Le rivelazioni contenute in un'autobiografia di cui il 'Times' pubblica alcuni estratti. Andrè ha anche ammesso di aver vissuto l'incubo di un padre violento

Andrè Agassi ammette di aver fatto uso di droghe pesanti durante la sua carriera. Il campione di tennis americano, in un'autobiografia di cui il 'Times' pubblica alcuni estratti, ammette di essere risultato positivo ad alcuni controlli nel 1997 e di aver mentito alle autorità sportive per evitare una sospensione per doping.

Con un palmares di ben otto titoli nel Grande Slam, Agassi spiega di essere stato dipendente della metanfetamina nel periodo in cui sia la sua carriera tennistica sia il suo matrimonio con l'attrice Brooke Shields erano in crisi. Dopo aver subìto un controllo positivo, Agassi racconta di aver scritto all'Associazione dei giocatori professionisti del tennis (ATP), affermando di aver bevuto per errore una vodka nella quale un suo collaboratore, tale Slim, aveva versato la sostanza. L'Atp aveva deciso di archiviare la faccenda.

Il campione, oggi 39enne, ha anche rivelato di aver "sempre detestato" nel suo intimo giocare a tennis e di aver vissuto nell'incubo di un padre violento e prevaricatore.

ENTRA NEL FORUM DEL TENNIS


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

Tutti i siti Sky