Caricamento in corso...
09 gennaio 2010

Wickmayer indigesta per la Pennetta, Flavia ko in finale

print-icon
fla

Flavia Pennetta si è arresa solo in finale a Yanina Wickmayer ad Auckland (foto ap)

Nulla da fare per la pugliese ad Auckland. L'azzurra che era partita bene si è dovuta poi arrendere 6-3, 6-2 alla belga che ha fatto suo il torneo. La brindisina sale all'11esimo posto del ranking Wta. A Brisbane alla Clijsters il derby con la Henin

COMMENTA NEL FORUM DEL TENNIS

Flavia Pennetta è stata sconfitta nella finale del torneo Wta di Auckland (cemento, montepremi 220.000 dollari). La pugliese, testa di serie numero 1, è stata  battuta dalla belga Yanina Wickmayer, numero 3 del seeding, che si è imposta per 6-3, 6-2. La Pennetta è finita k.o. in un match cominciato  con il piede giusto. La brindisina ha allungato prima sul 2-0 e poi sul 3-1. A questo punto, però, la Wickmayer ha cambiato decisamente marcia inanellando 5 giochi consecutivi e archiviando la prima frazione al terzo set-point, grazie ad un errore dell'azzurra che ha affondato in rete un dritto da fondo campo. L'equilibrio ha resistito poco anche nella seconda partita. Con un break per parte si è andati avanti fino al 2-2. Poi, altra striscia della belga che ha fatto calare il sipario in 1h07' con un perentorio 6-2. La Pennetta ha  pagato soprattutto lo scarso rendimento del suo servizio: ha messo in  campo solo il 50% di prime palle (contro il 69% dell'avversaria). Si  spiegano anche così le 16 palle break concesse alla Wickmayer, che ha fatto il proprio dovere sfruttandone 5.

La ventenne belga, che conduce ora 2-0 nei confronti diretti ,  ha conquistato così il terzo titolo della carriera. La Pennetta, invece, ha fallito l'assalto al nono trionfo nel circuito. "La  Wickmayer ha meritato la vittoria -ha detto alla fine la brindisina-. Tornerò il prossimo anno e cercherò di conquistare il titolo qui ad Auckland. Intanto ringrazio tutti per la magnifica ospitalità". I punti conquistati ad Auckland consentiranno alla Pennetta di guadagnare una posizione nel ranking Wta. Da domani, la numero 1 d'Italia sarà l'undicesima giocatrice del mondo e scavalcherà la francese Marion Bartoli. La top ten raggiunta nell'agosto 2009 è ad un solo passo. 

Kim Clijsters ha trionfato invece nel torneo Wta di Brisbane (cemento, montepremi 220.000 dollari), in Australia. La belga, testa di serie numero 1, ha battuto in finale la  connazionale Justine Henin per 6-3, 4-6, 7-6 (8-6). La numero 18 del ranking mondiale ha conquistato il 36° titolo della carriera, rovinando il ritorno della rivale nel circuito. A Brisbane, la Henin è tornata in campo dopo 19 mesi di stop. L'ex numero 1 del mondo si era ritirata nel maggio del 2008. Oggi ha fallito di un soffio l'assalto al 42° titolo: nel terzo set, sul 5-4, ha sprecato 2 match point con altrettanti errori. Nel tie-break che ha deciso la sfida, la Clijsters è scappata fino al 5-1 prima di chiudere chiudere 8-6 dopo aver sciupato 3 match-point.

Tutti i siti Sky