Caricamento in corso...
31 marzo 2010

Atp Miami: anche Federer è fuori, Nadal e Roddick ci provano

print-icon
rog

Roger Federer eliminato negli ottavi del torneo di Miami

La clamorosa eliminazione del numero uno del mondo negli ottavi del torneo in corso in Florida segue quelle, nei turni precedenti, di Djokovic e Murray: lieta notizia per gli altri big che aspirano al successo, lo spagnolo e l'americano in testa

COMMENTA NEL FORUM DI TENNIS

Roger Federer, n.1 al mondo, è fuori dall'Open di Miami. Negli ottavi di finale è stato battuto da Tomas Berdych (n.16) in tre set: 4-6, 7-6 (7/3), 6-7 (6/8). Il ceco nei quarti incontrerà lo spagnolo Fernando Verdasco. Nei precedenti nove incroci Federer aveva battuto Berdych otto volte, ma oggi ha pagato soprattutto il gran numero di errori non forzati e l'incapacità di sfruttare i 12 break point a disposizione, aggiudicandosene solo due. Nell'ultimo tie break lo svizzero ha anche sprecato un match ball sul proprio servizio. Tra i primi quattro del mondo resta dunque in lizza il solo Rafael Nadal, che ha superato David Ferrer in due set. Prossimo avversario di Nadal sarà il francese Jo-Wilfried Tsonga.

"Non è un segreto che io abbia fatto fatica nelle ultime 5 partite giocate qui negli Stati Uniti", dice il fuoriclasse di Basilea analizzando il complicato cammino sul cemento a stelle e strisce. "Nel complesso, la mia prestazione è stata deludente. Ho  lottato con tutte le mie forze, ho dato tutto ciò che posso dare in questo momento. Mi manca il ritmo, ma non so da cosa dipenda: in  Australia ho giocato splendidamente", dice ripensando al trionfo nell'Australian Open con cui ha aperto il 2010. Dopo l'exploit di Melbourne, Federer si è dovuto fermare ai box per 15 giorni: colpa di un'infezione polmonare. "Forse, questo mi ha creato più problemi di quanto potessi pensare. Forse la sosta forzata è stata troppo lunga", dice. La certezza in questo momento è la sconfitta contro Berdych, che aveva perso gli ultimi confronti diretti con il rossocrociato. Federer, penalizzato da ben 62 errori gratuiti, ha trasformato solo 2 delle 10 palle break create. Nonostante un rendimento a dir poco altalenante, nel tiebreak del terzo set ha servito sul 6-5 in proprio favore: Berdych ha annullato il match point con un rovescio vincente e ha ribaltato definitivamente le sorti della sfida.

Il flop di Federer è una lieta notizia per gli altri big che aspirano al titolo. Avanza ai quarti lo spagnolo Rafael Nadal, numero  4 del tabellone, che ha vinto il derby con David Ferrer per 7-6 (7-5), 6-4. Ha sofferto ma se l'è cavata lo svedese Robin Soderling, testa di serie numero 5, che ha piegato il cileno Fernando Gonzalez per 6-0, 6-7 (3-7), 6-2. Missione compiuta anche per Andy Roddick: lo statunitense, numero 6 del tabellone, ha battuto il tedesco Benjamin Becker 7-6 (7-4), 6-3.

Guarda anche
Nadal e Shakira, dopo il sexy video una cena intima insieme

Tutti i siti Sky