Caricamento in corso...
24 giugno 2010

Wimbledon, Isner-Mahut è ripresa. Ed è ancora pari

print-icon
wim

Al terzo giorno di gioco, quella tra Mahut e Isner si profila come la partita eterna: al quinto set è 64-64...

Ieri dieci ore sull'erba del campo 18, partita sospesa sul 59-59. I giocatori sono tornati in campo nel pomeriggio, ma la partita eterna resta in bilico: adesso sono 64-64, un punteggio più adatto al basket che al tennis

COMMENTA NEL FORUM DI TENNIS

Dieci ore sull'erba del court 18, dieci ore per il match più lungo nella storia di Wimbledon e di tutto il tennis: alla fine la sfida tra il francese Nicolas Mahut e l'americano John Isner, come si sa, è stata sospesa sul 2 pari con il quinto set  fermo a 59 games per parte. Un record senza precedenti, ma ancora più incredibile è che il match, ripreso oggi pomeriggio, continui a non avere un vincitore: i due contendenti ora, al terzo giorno di gioco, si trovano sul punteggio di 64-64.

Intanto i bookie d'oltremanica, riferisce Agipronews, si sono scatenati: è offerta a 11,00 la scommessa che il tie-break toccherà i 150 games (siamo già a 118), a 17,00 la possibilità che si superino le 13 ore di gioco, a 2,75 il  ritiro di uno dei due giocatori, a 26,00 che il match venga deciso con il lancio di una monetina e sempre a 26,00 che la partita si protragga fino a domani. Un occhio anche all'arbitro, pure lui stanchissimo dopo la maratona di ieri: si banca 100 a 1 che cada addormentato durante l'incontro.

Tutti i siti Sky