Caricamento in corso...
26 giugno 2010

Wimbledon, multa da 15 mila dollari ad Hanescu per gli sputi

print-icon
vic

Victor Hanescu a Wimbledon

Al tennista rumeno sono state inflitte due multe da 7500 dollari l'una per aver sputato verso il pubblico durante la partita persa ieri contro il tedesco Brands. Si era irritato per la mancata sospensione del match richiesta da lui stesso per oscurità

COMMENTA NEL FORUM DEL TENNIS

Il tennista rumeno Victor Hanescu, durante il quinto set della partita contro il tedesco Daniel Brands, match valido per il terzo turno del prestigioso torneo londinese, ha discusso con il giudice di sedia, l'inglese Kim Craven, chiedendo  insistentemente la sospensione del match per oscurità. Craven, sostenuto dal supervisor del torneo, ha respinto la richiesta. Hanescu, che durante il quarto parziale aveva chiesto l'intervento del fisioterapista per un problema alla gamba, forse sperava in una rinvio del match ad oggi per poter recuperare. Questo atteggiamento ha provocato le proteste di un gruppetto di spettatori, che hanno insultato il tennista rumeno. Hanescu ha reagito con una serie di sputi indirizzati verso gli spalti.

Dopo il 'warning' ricevuto da Craven, Hanescu è andato al servizio commettendo volontariamente una serie di falli di piede, dando al suo avversario il game del 3-0 nel set decisivo e ritirandosi subito dopo. Dopo il match è arrivato anche il commento dell'avversario di Hanescu: "Non potevo sentire quello che dicevano gli spettatori dall'altra parte del campo -ha detto Brands-  ma devo dire che non e' questo il modo in cui mi piace vincere le  partite". L'organizzazione dell'All England Club ha deciso di infliggergli due multe da 7500 dollari l'una. La prima sanzione è stata comminata per "condotta antisportiva" la seconda "per ritiro ingiustificato" nel match contro il tedesco Daniel Brands.

Tutti i siti Sky