Caricamento in corso...
01 settembre 2010

Us Open: Nadal avanti, Djokovic a fatica, Starace a casa

print-icon
nad

Avanti facile: Rafa Nadal in tre set su Istomin

Vince in tre set lo spagnolo numero 1. Nel caldo di New York al serbo occorrono 5 set e quattro ore per eliminare il connazionale Troicki. L'italia del tennis perde Starace, Seppi e Fognini. Nel derby tricolore la Schiavone ha la meglio contro la Camerin

Rubato a Nadal l'orologio aerospaziale da 500mila dollari

Dopo Roger Federer, anche l'altro grande favorito degli Us Open ha superato il primo turno: Rafa Nadal ha battuto con qualche difficoltà in più del previsto il russo Teymuraz Gabashvili, numero 93 del mondo, per 7-6(4), 7-6(4), 6-3 in quasi tre ore di gioco. Lo spagnolo, leader della classifica mondiale, affronterà al secondo turno del torneo newyorchese l'uzbeko Denis Istomin. Ancora più fatica ha fatto il serbo Novak Djokovic a sconfiggere il connazionale Viktor Troicki (numero 47 del mondo) per 6-3, 3-6, 2-6, 7-5, 6-3: il terzo giocatore del ranking mondiale ha dovuto impegnarsi per circa quattro ore in un match caratterizzato da un caldo soffocante.

Nessuna grande sorpresa tra i big anche se Novak Djokovic, terza forza del seeding e forte di due semifinali e una finale negli ultimi tre anni, ha rischiato grosso. Nel derby con Viktor Troicki il serbo è andato sotto due set a uno prima di chiudere i conti 6-3 3-6 2-6 7-5 6-3 dopo quattro ore. Successo facile per David Ferrer (10), che liquida 6-2 6-2 6-3 l'ucraino Alexandr Dolgopolov, l'unica vera sorpresa e' l'eliminazione di Marcos Baghdatis (6-3 2-6 1-6 6-4 7-5 per mano di Clement) anche se il cipriota non è mai andato oltre il secondo turno a Flushing Meadows. Nel tabellone femminile la grande favorita Caroline Wozniacki ha debuttato come meglio non poteva, sbarazzandosi con un doppio 6-1 dell'americana Chelsey Gullickson, mentre ha faticato più del previsto Maria Sharapova, campionessa a New York nel 2006, che ha superato in rimonta l'australiana Jarmila Groth per 4-6 6-3 6-1. Se l'è vista brutta anche Jelena Jankovic, testa di serie numero 4, che opposta alla rumena Simona Halep ha avuto bisogno di due ore e venti minuti per imporsi 6-4 4-6 7-5. In scioltezza l'ultima finalista di Wimbledon, Vera Zvonareva (6-2 6-1 alla Kucova), escono subito di scena la cinese Na Li, eliminata da Kateryna Bondarenko per 2-6 6-4 6-2, e la russa Nadia Petrova, che cede 6-2 4-6 7-6(4) ad Andrea Petkovic. Avanti, tra le big, anche Svetlana Kuznetsova e Agnieszka Radwanska.

Italiani
- Finisce tre a zero per la Spagna il triplice confronto con l'Italia nel primo turno degli US Open. Disco rosso per Potito Starace: il tennista campano è stato sconfitto per 4-6 6-4 6-4 7-6(5), in due ore e trentotto minuti di gioco, da Nicolas Almagro, quattordicesima testa di serie. Un buon match - secondo quanto riporta il sito della federtennis - quello giocato da Potito di fronte ad un avversario molto duro, con il quale in passato aveva già perso quattro volte su cinque sfide, e che serve molto bene (31 gli aces messi a segno oltre a numerose prime vincenti). Dopo aver vinto il primo set centrando il break al decimo gioco, il campano ha ceduto il suo turno di servizio in apertura di secondo set e non è più riuscito a recuperare il break di svantaggio. Molto equilibrati anche il terzo e quarto set: in quest'ultimo Starace, ha recuperato un break di svantaggio, ma ha ceduto al tie break dopo essere stato in vantaggio 3-1. Ha parecchio da recriminare, invece, Andreas Seppi: l'altoatesino, avanti due set a zero, è stato battuto per 2-6 5-7 6-3 6-2 6-3, dopo oltre tre ore di partita, da Marcel Granollers contro il quale l'azzurro aveva vinto quest'anno a Bastad sulla terra rossa. La scorsa notte - nel primo atto del triplice confronto Italia-Spagna - Fabio Fognini aveva ceduto in cinque set a Fernando Verdasco, ottavo favorito del seeding:1-6 7-5 6-1 4-6 6-3 lo score. Nessun problema invece per Francesca Schiavone nel secondo turno degli US Open. La numero uno azzurra, sesta testa di serie (è n. 7 Wta) si è aggiudicata per 6-2, 6-1, in un'ora e quattro minuti di gioco, il derby tricolore contro Maria Elena Camerin, partita dalle qualificazioni. Per Francesca Schiavone si è trattato del terzo successo in altrettanti confronti con la Camerin.

Commenta nel forum del tennis

Tutti i siti Sky