Caricamento in corso...
20 gennaio 2011

Australian Open, avanti anche la Pennetta. Fuori Seppi

print-icon
pen

Flavia Pennetta si qualifica al terzo turno: adesso la Peer

Dopo Francesca Schiavone, anche la brindisina si qualifica al terzo turno, superando la spagnola Dominguez Lino. Adesso incontrerà la Peer. Male gli uomini: Tsonga batte Seppi, e anche l'ultimo italiano in tabellone è eliminato. Nadal, invece, passeggia

Sfoglia l'Album del Tennis

Dopo Francesca Schiavone, anche Flavia Pennetta si è qualificata al terzo turno degli Australian Open, primo Slam del 2011 in corso a Melbourne. La tennista brindisina ha superato agevolmente la spagnola Lourdes Dominguez Lino, numero 84 del ranking Wta.
Dopo aver travolto all'esordio l'australiana Anastasia Rodionova (6-2, 6-1), la Pennetta, numero 22 del tabellone, ha dominato anche contro la Dominguez Lino rifilandole un doppio 6-2 in un'ora e 14 minuti. Adesso, al terzo turno affronterà l'israeliana Shaar Peer, numero 10 del seeding (12 del mondo).
Cinque i precedenti tra le due: l'azzurra conduce 3-2, ma ha perso l'ultima sfida giocata lo scorso settembre agli US Open.

In nove partecipazioni al primo Slam stagionale, Flavia Pennetta non era mai partita così bene. Dopo i tre game concessi alla Rodionova, la Dominguez Lino esce dal match con quattro giochi all'attivo. "E allora a Shahar ne lascio  cinque", scherza l'azzurra. "Ricordo solo una delle mie tre vittorie - ammette - quindi non so dire quale possa essere la tattica per batterla".

Male invece gli uomini. Con la sconfitta di Andreas Seppi (al secondo turno, contro il francese Tsonga), anche l'ultimo italiano del tabellone degli Australian Open è stato eliminato. Dopo la grande rimonta contro Arnaud Clement, l'altoatesino non è riuscito a fare lo stesso contro il finalista a Melbourne nel 2008, che si è imposto in tre set comunque molto combattuti con il punteggio di 6-3, 7-6 (7-1), 7-6  (7-5), in due ore e quaranta minuti di gioco.

Prosegue invece senza intoppi la corsa di Rafael Nadal. Il numero uno del mondo ha passeggiato nel suo secondo turno contro lo statunitense Ryan Sweeting, partito dalle qualificazioni e numero 116 del ranking Atp. Nadal ha impiegato un'ora e 42 minuti per chiudere la pratica sulla Rod Laver Arena: 6-2 6-1 6-1 per il mancino spagnolo. Prossimo avversario la grande speranza australiana, il giovane Bernard Tomic, entrato in tabellone con una wild card. Bene anche il francese Michael Llodra che ha sconfitto senza affanni (7-6, 6-3, 7-6) il promettente giovane canadese Milos Raonic.


Commenta nel Forum del Tennis

Guarda anche:
Petkovic-Keothavong, bacio proibito all'Australian Open
La Radwanska come McEnroe (o quasi): la racchetta vola!
Tutti pazzi per gli Australian Open: i tifosi più colorati del grande Slam

Tutti i siti Sky