Caricamento in corso...
25 gennaio 2011

Australian Open, fine di un sogno: Schiavone fuori ai quarti

print-icon
sch

La Schiavone si ferma ai quarti: 3-6, 6-3, 6-3 contro la Wozniacki

La campionessa italiana, fresca numero quattro del tennis mondiale, pur essendo partita alla grande si è lasciata rimontare da Caroline Wozniacki. Nel doppio Flavia Pennetta qualificata per la semifinale. Tra gli uomini avanti Federer e Djokovic

Sfoglia l'Album del Tennis

Nulla da fare per Francesca Schiavone, il cui sogno di conquistare agli Open d'Australia un altro titolo del Grande Slam si è dissolto ai quarti di finale: la campionessa italiana, testa di serie numero 6, pur essendo partita alla grande si è, infatti, lasciata rimontare dalla pur fortissima danese Caroline Wozniacki, numero una della classifica Wta e prima testa di serie, che alla fine si è imposta con il punteggio di 3-6, 6-3, 6-3. Sotto di un set e in svantaggio per 1-3 all'inizio del secondo, la tennista danese ha, tuttavia, trovato la forza di reagire, riuscendo a infilare cinque game consecutivi.

A quel punto la differenza l'ha fatta l'età: la trentenne azzurra ha combattuto strenuamente ancora nel terzo set ma, al cospetto di un'avversaria più giovane di lei di nove anni, la fatica ha piano piano cominciato ad appannarle idee e riflessi, inducendola a diversi errori, in totale ne ha commessi ben 47, e lasciandola, infine, esausta. Ha ancora trovato la forza e la caparbietà per salvare tre match-point: però, dopo la bellezza di quattro ore e 44 minuti di gioco, nulla ha potuto sul quarto, quando la sua risposta di rovescio è andata appena un po' troppo larga. Ora Wozniacki, per la prima volta tra le migliori quattro a Melbourne, incontrerà in semifinale la cinese Li Na, testa di serie numero 9, che nell'altro quarto ha superato con un secco 6-2, 6-4 la tedesca Andrea Petkovic, accreditata del numero 30 in tabellone.

"Adesso voglio giocare un  gran torneo al Roland Garros. Sto costruendo qualcosa di buono e  davanti a me ho altri 10 anni". Queste le parole di Francesca Schiavone al termine del match. "Ho avuto le mie chance, forse nel terzo set sono calata un po' dal punto di vista fisico. Ma non cerco scuse. Ho commesso  troppi errori e lei ha cominciato a giocare meglio. Ho avuto altre opportunità anche nel terzo set, avrei dovuto sfruttarle. Alla fine, ho dato tutto ciò che avevo. E' normale, c'è un po' di delusione. Sono un'atleta e voglio sempre di più soprattutto quando c'è la possibilità di centrare un obiettivo. Resto comunque  positiva, penso di avere la possibilità di crescere ancora e di ottenere altri risultati positivi".

La delusione per l'eliminazione di Francesca Schiavone viene parzialmente compensata a Melbourne dalla vittoria di Flavia Pennetta in doppio. La brindisina, in coppia con Gisela Dulko, si è qualificata per la semifinale. La coppia italo-argentina, favorita numero uno del tabellone, ha battuto nei quarti la sudafricana Natalie Grandin e la ceca Vladimira Uhlirova con il punteggio di 6-0, 6-3. Prossime avversarie saranno le vincenti della sfida tra la coppia formata dalla statunitense Liezel Huber e la russa Nadia Petrova (n.3) e quella composta da Cara Black dello Zimbabwe e dall'australiana Anastasia Rodionova (n.5).

Nel maschile Roger Federer è il primo semifinalista. Lo svizzero, testa di serie numero 2, ha liquidato in tre set il connazionale Stanislas Wawrinka con il punteggio di 6-1, 6-3, 6-3. Al prossimo turno affronterà Novak Djokovic, che ha battuto il ceco Thomas berdych con i parziali di 6-1, 7-6, 6-1. Il tabellone si completerà con gli ultimi due quarti di finale Nadal-Ferrer e Murray-Dolgopolov.

Commenta nel forum tennis

Tutti i siti Sky