Caricamento in corso...
16 giugno 2011

Wimbledon, Murray ai sindacati: please, no a sciopero metro

print-icon
met

La pianta del metro di Londra, indispensabile mezzo per guadagnare i campi di Wimbledon

Lunedì 20 inizia il più famoso torneo al mondo sull'erba (diretta Sky) e il campione si preoccupa: non create disagi a chi ha già comprato i biglietti. I lavoratori difendono un collega licenziato, alt da domenica alle 21. FOTO E VIDEO: BORG RICORDA...

Guida tv: così Wimbledon in diretta su Sky

Foto: Nadal si è ripreso Wimbledon un anno fa...

Sfoglia tutto l'Album del grande tennis

Andy Murray ha chiesto ai sindacati inglesi di prendere in considerazione i sentimenti di migliaia di appassionati di tennis in riferimento allo sciopero dei dipendenti della  metropolitana indetto per il lunedì di apertura di Wimbledon. I sindacati hanno confermato oggi la richiesta di 4 scioperi programmati nell'arco delle due settimane del torneo, una mossa che creerà certo disagi per coloro che tenteranno di  raggiungere l'All England Club.

"Spero che tutto venga risolto prima che Wimbledon cominci -ha  detto Murray- so che molti fan hanno già comprato i biglietti". La metro di Londra verrà chiusa la prima volta dalle 9 di sera della domenica fino alle prime ore del lunedì di inizio del torneo. Mentre il primo sciopero dovrebbe durare solo sei ore, l'effetto a catena si farà sentire sulla mattinata seguente. La prima tranche comunque interesserà tutti coloro che tenteranno di acquistare i biglietti la sera precedente l'apertura di Wimbledon.

Lo sciopero è stato in cantiere per alcune settimane, servite al sindacato per preparare gli strumenti a sostegno di un operaio licenziato per comportamento abusivo. La questione è finita in tribunale, cosa che lascia perplessi gli amministratori sul perché non si aspetti la risoluzione della vicenda prima di indire la protesta. Wimbledon è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici e l'area suburbana che circonda l'All England Club è spesso inaccessibile per  il traffico intenso. Staremo a vedere.

Tutti i siti Sky