Caricamento in corso...
17 settembre 2011

Coppa Davis, 11 anni dopo l'Italia torna in Serie A

print-icon
ita

L'Italia torna nel tennis che conta. Gli azzurri 11 anni dopo tornano nel gruppo A di coppa Davis. Decisivo il successo del doppio Fognini-Bolelli

Come nel 1976 anche questa volta la trasferta in Cile si è rivelata storica per il tennis azzurro. Il doppio Fognini-Bolelli, infatti, non ha lasciato scampo, con un triplice 6-4, alla coppia formata da Massu e Aguilar conquistando così il punto del 3-0

Coppa Davis, l'Italia in Cile 35 anni dopo il trionfo

L'Italia torna nel Gruppo Mondiale di Coppa Davis, la Serie A del tennis mondiale. A Santiago del Cile, dove nel '76 vinsero la coppa, gli azzurri hanno conquistato il punto decisivo con il doppio portandosi così sul 3-0. Nella terza partita della sfida valida per i play off promozione al World Group 2012, Fabio Fognini e Simone Bolelli hanno battuto Jorge Aguilar e Nicolas Massu 6-4, 6-4, 6-4. Gli azzurri hanno sempre guidato la partita, come hanno sottolineato gli stessi commentaristi cileni.

Il punto chiave della partita di oggi, è stato notato da più parti, è il fatto che mentre la coppia Fognini-Bolelli è stata una vera squadra quella cilena ha giocato invece come una sommatoria di individualità. Nel mirino delle critiche di Santiago è finito soprattutto Massu, che qui tutti chiamano Nico. Sul suo rovescio gli italiani hanno infatti 'caricato' gran parte delle proprie azioni. "Nico è stato lento, lentissimo, di fatto oggi non 'c'era'. I break ottenuti dagli azzurri sono stati quasi sempre da imputare proprio a lui", ha sottolineato il giornalista di una delle tanto radio locali che hanno trasmesso la partita in diretta.

Un altro dato chiave dell'incontro è stata la serenità evidenziata da Fognini, mentre di Bolelli ha colpito soprattutto la velocità dei servizi. L'Italia ha insomma giocato 'a piacere', hanno commentato alcuni tifosi del 'tenis' cileno presente allo stadio Nacional, ricordando che gli azzurri hanno sempre avuto, fin dalla prima partita di ieri, il controllo della sfida per risalire nel World Group della Davis. L'unica incognita per il capitano Corrado Barazzutti e compagni era Fernando Gonzalez: che ieri però, nella partita con Fognini, è stato costretto al ritiro a causa di un infortunio .

In attesa delle ultime (e ormai ininfluenti) due partite, in programma domani, che completeranno il calendario della sfida, la squadra italiana non ha nascosto la propria allegria. "Tutto il team è stato ottimo - ha sottolineato Fognini -, questo risultato è meritato. Abbiamo regalato dopo anni questa promozione, ora ci godiamo questo momento, siamo felici". "Abbiamo giocato a tratti non benissimo, ha ammesso da parte sua Bolelli, precisando che l'incontro era comunque "difficile: sapevamo che questo punto era tutto. Era difficile anche per il clima, ma tutta la squadra e' stata grande".

L'Italia torna nel Gruppo Mondiale della Davis! Discutine nei forum

Tutti i siti Sky