Caricamento in corso...
21 novembre 2011

Masters di Londra. Esordio vincente per Federer e Nadal

print-icon

Il tennista svizzero ha battuto nel primo incontro del gruppo B il francese Jo-Wilfried Tsonga in tre set con il punteggio di 6-2, 2-6, 6-4. Anche il maiorchino non ha avuto vita facile contro lo statunitense Fish: vittoria al tie break del terzo set

LE FOTO - Atp Finals a Londra: ecco i fantastici 8 - Sfoglia l'album del tennis

La finale di Londra in tv

Federer e Nadal, buona la prima. Lo svizzero dopo la finale di Parigi-Bercy batte di nuovo Jo-Wilfred Tsonga, questa volta però in tre set (6-2, 2-6, 6-4), all'esordio delle finale Atp di Londra. Il francese è tornato a giocare il Masters tre anni dopo la sua prima esperienza in quel di Shanghai (nel 2008 fu eliminato nella fase a gironi con due sconfitte con Davydenko e Del Potro e una sola vittoria ai danni, però, del giocatore che poi si sarebbe aggiudicato il titolo, Djokovic). A fare la differenza è stato il servizio: 66% la percentuale dello svizzero contro appena il 54 di Tsonga. Decisivo nel terzo set il break centrato da Federer al decimo game: 0-40, 15-40, quindi gioco partita e incontro. Per lo svizzero è la vittoria numero 13 consecutiva dopo gli Us Open. "Nel secondo set quando sono andato sotto ho mantenuto la calma e ho aspettato il mio momento - ha detto l'ex n.1 del mondo -. Quando gioco con Jo non si riesce a controllare tutto, ma questo è anche il fascino di giocare con lui. Ci sono stati alti e bassi, una cosa normale per essere il primo incontro".

Tra gli otto finalisti Federer è il giocatore con più partecipazioni, dieci (dal 2002 ad oggi), e quello con più vittorie, ben cinque (2003, 2004, 2006, 2007 e 2010). Il sesto successo gli consentirebbe di staccare Ivan Lendl e Pete Sampras (a loro volta penta-campioni) e diventare il più vincente della storia del Masters. Deluso Tsonga: "Ho iniziato male e poi è stato difficile. E' successo un po' come a Bercy: sono quelle partite che mi fanno diventare pazzo e sapere di aver fatto due volte le stesse cose mi rende nervoso. Adesso - ha concluso il francese - per qualificarmi devo vincerle tutte".

In serata, sempre per il Girone B, Rafa Nadal ha dovuto lottare quasi tre ore per aver ragione del ventinovenne Mardy Fish, il più anziano del lotto dopo Federer ma esordiente al Masters. Il mancino spagnolo, non al meglio, si è imposto con il punteggio di 6-2 3-6 7-6 (7-3) dopo che nel set decisivo si era trovato sotto di un break (lo statunitense Fish era 3-2 con il servizio a disposizione).

Nella seconda giornata toccherà al girone A: Murray-Ferrer nel pomeriggio, Djokovic-Berdych in serata.

Chi vincerà a Londra tra i fantastici otto? Discutine nei nostri Forum

Tutti i siti Sky