Caricamento in corso...
04 maggio 2012

Nadal nero di rabbia per l'azzurro di Madrid

print-icon
nad

L'espressione perplessa di Nadal di fronte a un campo di terra battuta azzurro...

La terra azzurra inaugurerà quest'anno il torneo Masters 1000 di Madrid (diretta su Sky) e al numero due del mondo la cosa non va giù. "Il mio rifiuto è verso l'Atp, che è quella che permette che si facciano queste cose, si va contro la storia del tennis"

Rafael Nadal torna a criticare la terra azzurra che inaugurerà quest'anno il torneo di Madrid e ha accusato l'Atp di avere permesso che si prendesse una decisione che considera un "errore". "Il torneo di Madrid è uno dei migliori del mondo e non deve andare più in là. La terra azzurra è un errore, ma capisco l'organizzazione e la stimo per il suo tentativo di innovare. Il mio rifiuto è verso l'Atp che è quella che permette che si facciano queste cose", ha spiegato il  numero due del mondo in una conferenza stampa a Madrid. Le critiche di Nadal puntano sul presidente dell'Atp, Adam Helfant, che l'anno scorso ha vinto le elezioni, dando poi luce verde alla possibilità di provare quest'anno l'innovativa superficie, fino ad ora mai utilizzata.

Dopo l'edizione del 2012 si deciderà se la terra azzurra rimarrà come superficie definitiva del torneo. "Mi sono allenato sul campo centrale e la mia idea sulla terra battuta azzurra non cambia. E' una questione concettuale, non se è bella o no", ha aggiunto il sei volte vincitore del Roland Garros, abitualmente critico con il torneo della capitale spagnola. Il numero due del mondo crede che Madrid stia andando contro la storia del tennis. "La prima cosa è che la terra battuta è stata sempre rossa, è una questione di storia. Anche sui campi in cemento ci sono sempre meno cambiamenti e si stanno unificando all'azzurro e al verde. La terra è un materiale che sembra chiaro, se la tingi qualcosa cambia, mentre il cemento se lo dipingi di un colore o di un altro, il risultato è lo stesso", ha continuato Nadal. Inoltre, sul cemento giochiamo durante tutto l'anno, mentre sulla terra c'è un periodo di circa un mese e  non è necessario cercare di cambiare qualcosa".

Intanto, il britannico Andy Murray ha rinunciato a giocare il torneo di Madrid a causa di un problema alla schiena, come reso noto oggi dall'organizzazione del torneo. Il numero quattro del mondo non ha fornito dettagli su come si è infortunato. La sua ultima partita, sette giorni fa, lo ha visto sconfitto nei quarti di finale a Barcellona dal canadese Milos Raonic.

L'ATP Masters 1000 di Madrid andrà in onda in diretta esclusiva e in Alta Definizione su Sky da lunedì 7 maggio, con due campi  collegati (su Sky Sport 2 HD e Sky Sport 3 HD). La finale è in  programma domenica 13 maggio dalle ore 18 su Sky Sport 2 HD. La  squadra di Sky che seguirà il torneo sarà formata da Elena Pero, Luca Boschetto, Simone De Luca, Massimo Marianella e Pietro Nicolodi per le telecronache, mentre Paolo Bertolucci, Laura Golarsa, Raffaella Reggi, Claudio Mezzadri e Laura Garrone si alterneranno al commento tecnico.

Tutti i siti Sky