Caricamento in corso...
08 settembre 2012

Flavia Pennetta: ci vediamo in Australia (senza Gabriel...)

print-icon

L'azzurra, ancora ferma dopo l'operazione al polso destro, in diretta a Sky Sport 24 rilancia l'appuntamento per il rientro, previsto non prima del prossimo anno. Con una sorpresa: nel 2013 in tribuna non ci sarà più Urpi, suo allenatore storico

Riprenderà la racchetta in mano a Novembre, questo è certo, ma chi sarà dall'altra parte del campo a seguirla ancora non si sa. E' lei stessa, Flavia Pennetta, a rivelarlo: "Sto valutando alcune soluzioni, sia dalla Spagna sia dall'Italia, ma non ho ancora deciso".
A consigliarla nella difficile scelta c'è chi l'ha seguita per 7 anni a Barcellona, Gabriel Urpi, che sta per iniziare una nuova carriera nella Federazione francese. "Per lui è arrivata l'occasione per seguire un gruppo, non più una singola giocatrice. Siamo d'accordo sul questa separazione ormai da un anno, ma sono certa che resterà ancora un mio punto di riferimento, il nostro legame va oltre il puro aspetto tecnico".

Quello del nuovo coach, però, non è l'unico pensiero di Flavia: nella sua testa c'è anche e soprattutto il recupero dall'operazione al polso. Tra una settimana si toglierà i punti, tra due mesi tornerà in campo, con l'obiettivo di rientrare nel circuito a gennaio. Intanto, si concentra sulla preparazione fisica e fa il tifo per le 'colleghe di casa', cresciute proprio dal suo ingresso nella top ten in avanti: "Vinci ed Errani stanno facendo benissimo, Sara è davvero straordinaria, spero continui così ancora a lungo. Ma se tutto il tennis femminile italiano ha acquistato maggior fiducia bisogna ringraziare anche Francesca Schiavone, è stata fondamentale". Peccato per la semifinale di Sara, ma d'altronde "Non si può giocare con questa Williams, è in grado di sfidare anche gli uomini. La stessa Victoria Azarenka in finale non ha scampo: se l'americana continua così può solo sperare di portarla al terzo set".

Tutti i siti Sky