Caricamento in corso...
15 settembre 2012

Davis: la finale sarà Spagna-Rep.Ceca. Svizzera salva

print-icon
spa

Spagna e Repubblica Ceca, finaliste della Coppa Davis 2009

L'ultimo atto della Coppa Davis 2012 sarà una riedizione della finale 2009, quando gli iberici spazzarono via i cechi col punteggio di 5-0. Playoff: salve la Svizzera di Federer, il Belgio e il Canada, retrocedono Germania e Giappone

di Matteo Veronese

SEMIFINALI
Spagna-USA 3-1

La Spagna liquida gli Stati Uniti nella semifinale di Coppa Davis e approda ancora una volta in finale. I padroni di casa hanno ottenuto il primo punto grazie a David Ferrer, che ha sconfitto lo statunitense Sam Querrey per 4-6, 6-2, 6-2, 6-4. Nicolas Almagro ha dato il secondo punto ai padroni di casa superando John Isner per 6-4, 4-6, 6-4, 3-6, 7-5. Nella seconda giornata i gemelli Mike e Bob Brayn (vincitori in doppio di 12 Slam) hanno riacceso la speranza per gli statunitensi battendo la coppia formata da Granollers e Lopez con il punteggio di 6-3, 3-6, 7-5, 7-5. Ci ha pensato ancora Ferrer, in rimonta su Isner 6-7(3), 6-3, 6-4, 6-2, ad assicurare ai suoi la quarta finale in cinque anni. Gli spagnoli potranno scegliere la superficie sulla quale disputare gli incontri.

Argentina-Rep. Ceca 1-3

La Repubblica Ceca è la seconda finalista della Coppa Davis 2012. I cechi, letteralmente trainati da uno straordinario Berdych, autore dei due punti in singolare e di quello in doppio (con Stepanek) accedono all'atto finale per la seconda volta nella loro storia dopo la partecipazione nell'edizione del 2009, quando vennero letteralmente spazzati via dal campo proprio dalla Spagna (5-0 con solamente due set conquistati). Il punto dei padroni di casa, finalisti lo scorso anno, era stato messo a segno da Juan Martin Del Potro.

PLAYOFF
Germania-Australia 2-3

Ad Amburgo Bernard Tomic ho battuto Cedrik-Marcel Stebe 2-6, 6-3, 6-4, 7-6(4). Il punto del pareggio per i padroni di casa lo ha messo a segno Florian Mayer, sconfiggendo in 3 set Lleyton Hewitt 7-5, 6-3, 6-2. L'ex numero 1 del mondo si è rifatto in doppio con il compagno Chris Guccione, battendo 6-3, 6-2, 2-6, 7-6(4) la coppia tedesca formata da Benjamin Becker e Philipp Petzschner. La vittoria facile in tre set di Mayer su Tomic porta la sfida al quinto incontro, dove Stebe sconfigge in 3 set piuttosto agevoli Hewitt 6-4, 6-1, 6-4, salva i suoi e condanna l'Australia alla retrocessione.

Olanda-Svizzera 2-3

La svizzera, grazie a due vittorie del numero 1 del mondo Roger Federer, supera l'Olanda nella sfida valida per la permanenza nel World Group di Coppa Davis. 6-4, 6-3, 6-3 il punteggio del primo singolare di giornata a favore di Federer contro Thiemo De Bakker. Stanislas Wawrinka ha poi segnato il secondo e forse decisivo punto per i rossocrociati, superando Robin Haase con il punteggio di 6-3, 3-6, 6-3, 7-6(4). Nella seconda giornata, a sorpresa, la coppia medaglia d'oro alle Olimpiadi di Pechino ha ceduto ai padroni di casa Rojer-Haase rimandando il verdetto della sfida alla terza giornata. Ci pensa ancora Federer, nel primo singolare della terza giornata, a piegare la resistenza olandese di Haase con un 6-1, 6-4, 6-4 che garantisce agli elvetici la presenza in Coppa Davis nel 2013. Nell'ultima sfida De Bakker supera in due set Chiudinelli.

Belgio-Svezia 5-0

Tutto facile per Steve Darcis nel primo singolare contro Michael Ryderstedt: 6-3, 7-6(3), 6-0 il punteggio. Più complicato del previsto il match di David Goffin con Andreas Vinciguerra, che non giocava una partita ufficiale dallo scorso dicembre. Alla fine il giovane belga si è imposto 6-4, 6-3, 7-5. Il doppio formato da Bemelmans e Rochus ha definitivamente chiuso i conti superando in 4 set la coppia Brunstrom-Ryderstedt. La Svezia, capitanata da Thomas Enqvist, viene retrocessa nel Group I. Nei singolari, ininfluenti, della terza giornata, vittorie di Goffin e Darcis in due set su Eriksson e Vinciguerra.

Giappone-Israele 2-3
Sorpresa a Tokyo: Amir Weintraub, numero 233 del mondo, è l'eroe di giornata. L'israeliano conquista entrambi i suoi match in singolare contro i più quotati Ito e Soeda e condanna la nazionale del Sol levante alla retrocessione dal World Group. Il primo match aveva visto Go Soeda prevalere su Dudi Sela 6-2, 6-4, 3-6, 6-4. Pareggiava i conti Weintraub, poi la coppia formata da Erlich e Ram superava quella dei padroni di casa formata da Ito e Sugita per 5-7, 6-3, 6-3, 6-1. Kei Nishikori teneva in vita i suoi battendo al quinto Dudi Sela, prima dell'impresa firmata ancora una volta da Weintraub, 6-3, 7-6(5), 4-6, 6-3 sul numero 53 del mondo.

Kazakhistan-Uzbekistan 3-1

Il Kazakhistan condanna l'Uzbekistan e rimane nel World Group: Denis Istomin segna il primo punto per gli ospiti contro Korolev. Mikhalil Kukushkin pareggia i conti superando Dustov, Golubev-Schukin completano la rimonta battendo Dustov-Istomin 7-6(3), 6-3, 6-4. E' ancora Kukushkin a segnare il punto, decisivo, in singolare contro Istomin 6-4, 6-2, 6-7(5), 6-2.

Canada-Sudafrica 3-1
Primo punto per i padroni di casa messo a segno da Vasek Pospisil: 6-3, 6-4, 6-4 a Izak Van der Merwe. Nel secondo match Milos Raonic non ha avuto vita facile contro Nikala Scholtz, battuto comunque 7-5, 6-4, 7-5. Il doppio sudafricano formato da Klaasen e Van der Merwe tiene accese le speranze: Nestor-Pospisil si arrendono 6-4, 7-6(3), 7-6(5). Ancora Raonic mette il punto esclamativo sulla propria prova segnando il punto decisivo contro Van der Merwe: 6-2, 6-2, 6-4.

Brasile-Russia 3-0
Parte subito bene l'avventura dei brasiliani: Rogerio Dutra da Silva supera Igor Andreev, costretto al ritiro all'inizio del terzo set dopo aver perso i primi due con i parziali di 6-1, 6-2. Il secondo match di giornata vede di fronte Thomaz Bellucci e Teymuraz Gabashvili: il numero 41 del mondo liquida il russo 6-3, 4-6, 6-0, 7-6(4). Nel doppio infine i brasiliani chiudono i giochi con Melo e Soares, che si impongono 7-5, 6-2, 7-6(7) su Bogomolov Jr e Gabashvili.

Tutti i siti Sky