Caricamento in corso...
01 febbraio 2013

Davis: Lorenzi perde, Seppi vince. Italia-Croazia 1-1

print-icon
sep

Seppi esulta dopo aver pareggiato i conti con la Croazia

L'azzurro, che sostituisce l'influenzato Fognini, gioca bene ma viene battuto al quinto set da Cilic. L'altoatesino riporta il risultato in parità sconfiggendo in quattro set Dodig

Regna l'equilibrio al termine della giornata di apertura del primo turno di Coppa Davis tra Italia e Croazia al Palavela di Torino. Alla sconfitta di Paolo Lorenzi, patita per mano di Marin Cilic, ha posto rimedio Andreas Seppi che ha sconfitto nella seconda sfida in programma Ivan Dodig.

L'Italia si rammarica per la sconfitta del senese, maturata al termine di una maratona che il croato si è aggiudicato con il punteggio di 6-1 6-7(6) 4-6 6-3 6-2. Ma il sostituto di Fognini (fermato dalla febbre) era comunque sfavorito nel confronto con Cilic. Fondamentale, quindi, la vittoria di Seppi, che si è imposto su Dodig con lo score di 6-2 6-7 6-4 6-4, portando la squadra azzurra in parita' sull'1-1 in attesa del doppio.

"Sono partito un po' contratto - commenta Lorenzi - complice l'emozione dovuta all'importanza di giocare in Coppa Davis. Quando mi sono sciolto credo di aver disputato una grande partita - aggiunge l'azzurro - tra le migliori della mia carriera". Davanti a un palazzetto quasi tutto esaurito, Lorenzi ha sostituito con grinta il ligure Fognini costretto al forfait. "Se Fognini non dovesse recuperare - spiega Lorenzi - domani scenderanno in campo Seppi e Bolelli per il doppio, anche perché io oggi ho giocato quasi quattro ore. La decisione spetta comunque al capitano".

La sensazione, comunque, è che Fognini sarà regolarmente in campo domani, le sue condizioni non destano particolare preoccupazione, ha detto Corrado Barazzutti. Dopo un primo set scivolato via rapidamente a favore di Cilic, la partita è salita di tono, così come il tifo del pubblico, e Lorenzi, una volta smaltita l'emozione ha vinto sia il secondo che il terzo parziale. Nella parte finale del match però l'azzurro ha accusato la fatica. "Nel set decisivo ero stanco - ammette - forse avrei dovuto risparmiare le energie rischiando di più nel secondo. Tuttavia, non ho nulla da rimproverarmi".

Meno spettacolare, ma più incerta rispetto alle previsioni, la sfida Seppi-Dodig. Dopo un inizio fulminante, l'altoatesino si è rilassato nella seconda parte; la svolta sul 5-4 del terzo set, vinto dal numero 1 azzurro e preludio alla chiusura del match nel quarto set. "Ho disputato una buona partita - commenta Seppi - non perfetta, ma son contento del tennis che ho giocato". Da lui, acclamato dal pubblico all'uscita dal campo, come d'altronde lo stesso Lorenzi, passerà inevitabilmente il destino dell'Italia in questo primo turno di Coppa Davis.

Tutti i siti Sky