Caricamento in corso...
23 giugno 2013

Wimbledon, che fatica! Com'è dura essere un raccattapalle

print-icon

OGGI IL VIA . Sono sottoposti a un vero addestramento e alle selezioni che porteranno il numero dei candidati da mille a 250. Non tutti potranno calcare il terreno del centrale ed essere protagonisti accanto ai big che si affronteranno sull'erba inglese

Lavorano con la precisione  di un orologio svizzero e sono addestrati come un commando speciale. Da 93 anni le ragazze e i ragazzi impegnati come raccattapalle a Wimbledon sono i protagonisti discreti del prestigioso torneo che si gioca sull'erba che partirà nelle prossime ore. L'allenamento è rigoroso, 5 i mesi di preparazione, con selezioni che lo sono ancora di più. Rigorosamente immobili durante gli scambi, con le braccia conserte, posizionati in 8 punti a bordo del rettangolo di gioco, i ragazzi sono pronti a scattare per recuperare le palle da tennis offrendole al campione di turno alla battuta.

In vista dell'inizio del torneo londinese cresce la tensione, quando prenderà il via la 93esima edizione tutti dovranno essere al meglio, pronti a rifornire i vari Nadal, Williams, Federer e Djokovic di palline, asciugamani o bottiglie d'acqua. Questi piccoli 'soldatini' hanno un età media che oscilla tra i 14 e i 18 anni. Su mille aspiranti solo 250 sono stati selezionati e avranno il privilegio di calpestare l'erba del 'Centre court' di Wimbledon.

La lunga preparazione al torneo più affascinante del tennis comincia in una palestra con un duro esercizio fisico fatto di sprint, flessioni e salti, il tutto sotto la rigida supervisione di un allenatore. "Nell'ultima settimana il clima si fa sempre più teso", chiarisce Sarah Goldson, allenatrice dei raccattapalle da due anni, riprendendo un ragazzo col numero di maglia 63 e invitandolo a stendere di più il braccio nel movimento per servire la palla al tennista. Sono cinque i tecnici presenti a bordo campo, tutti muniti di carta e penna. "Quello che serve è una buona forma fisica, concentrazione, conoscenza delle regole del gioco e, ovviamente, la capacità nel far sfilare le palle da tennis e poi lanciarle",  sottolinea Goldson. Un duro allenamento di due ore circa per una volta alla settimana.

Ma non tutti i ragazzi sono amanti del tennis. "Mi piace come sport ma non l'ho mai praticato", ammette il 14enne Dylan. "E' un grande onore poter stare sullo stesso campo in compagnia di campioni come Roger Federer o Rafael Nadal". La scelta dei raccattapalle avviene in 29 scuole nella zona dove sorge l'impianto di Wimbledon. "Questa è una esperienza prestigiosa e credo possa essere anche un trampolino di lancio", assicura l'allenatore Goldson. Dopo l'allenamento i 50 ragazzi tornano alla vita di tutti i giorni, o almeno fino a lunedì quando si troveranno di fronte agli occhi di milioni di spettatori in tv.

Tutti i siti Sky