Caricamento in corso...
26 giugno 2013

Wimbledon contro Federer: inadatte le scarpe arancioni

print-icon
fed

Roger Federer è passato al secondo turno dopo aver battuto in 3 set il rumeno Hanescu (Getty)

Il dress code vince sempre, sull'erba dell'All England Club, dove i giocatori devono essere vestiti di bianco dalla testa ai piedi. Troppo colore sulla suola dello svizzero nell'esordio contro Hanescu: obbligatorio il cambio d'abito

Prima viene la tradizione, poi tutto il resto. E' questa la legge di Wimbledon che riguarda tutti, Roger Federer compreso. Dopo averlo visto in campo all'esordio contro il rumeno Hanescu, gli organizzatori hanno chiesto allo svizzero di cambiare scarpe: inaccettabili le suole arancioni, che violano il "dress code" dell'All England Lawn Tennis and Croquet Club, che prevede l'utilizzo quasi esclusivo del bianco.

Secondo il protocollo di Wimbledon, gli indumenti di ogni tennista vengono "ispezionati" dagli organizzatori con largo anticipo rispetto all'inizio del torneo, ma evidentemente tanta attenzione non riguarda le scarpe. Federer non dovrebbe rischiare alcuna sanzione pecuniaria, a condizione che dal secondo turno in avanti le suole arancioni non mettano più piede in campo. Attenzione anche al tabellone femminile: Serena Williams, leader mondiale e campionessa uscente, all'esordio ha mostrato come il collega svizzero scarpe arancioni.

Tutti i siti Sky