Caricamento in corso...
21 luglio 2013

Insaziabile Fognini, vince anche ad Amburgo. Delbonis ko

print-icon

La terra rossa tedesca porta bene all'azzurro che, dopo il successo a Stoccarda , conquista il suo secondo titolo consecutivo. Battuto 4-6, 7-6, 6-2 l'argentino, numero 114 del ranking che aveva piegato Roger Federer . Il ligure entra nella top 20 mondiale

A sette giorni di distanza dal trionfo a Stoccarda, il primo in carriera per Fabio Fognini, cambia il torneo ma non l’epilogo. Nella finale di Amburgo, appuntamento dell’Atp 500 sulla terra rossa del Rothenbaum Tennis Center, il ligure ha piegato 4-6, 7-6, 6-2 l’argentino Federico Delbonis in 2 ore e 28 minuti conquistando il suo secondo titolo consecutivo. L'unico connazionale ad imporsi ad Amburgo, nel 1977, fu Paolo Bertolucci. Terra tedesca fortunata per l’azzurro che, inanellando due successi in una manciata di giorni, da lunedì raggiungerà il suo best ranking entrando tra i primi venti tennisti del mondo, precisamente alla posizione numero 19. Nulla da fare per il sorprendente argentino, 22 anni e numero 114 del ranking, che nella strada verso la finale ha ottenuto gli scalpi di Fernando Verdasco e soprattutto Roger Federer. E pensare che, nel tie-break del secondo set, Delbonis si era divorato tre match point contro il 26enne di Arma di Taggia.

“Fogna” a forza 10
– Dieci come le vittorie di fila conquistate tra Stoccarda ed Amburgo. Il denominatore comune, oltre alla terra rossa, è la verve di un Fognini mai così saldo sotto il profilo mentale: primo italiano a raggiungere e vincere la finale di un Atp 500, l’azzurro ha perso solamente un set negli incontri vinti contro Ramos (6-1, 6-3), Granollers (6-2, 6-4), Haas (6-2, 6-4), Almagro (6-4, 7-6) ed appunto Delbonis. Fognini diventa l’ottavo italiano nella top 20 mondiale, il secondo dopo Cancellotti nel 1984 a disputare due finali in sette giorni. Un exploit che proietta “Fogna”, a 26 anni, tra i grandi del tennis.

Tutti i siti Sky