Caricamento in corso...
09 settembre 2013

Us Open, Serena da record: quinto titolo a New York

print-icon

Esattamente come un anno fa, la Williams batte in finale la Azarenka (7-5, 6-7, 6-1), conserva il titolo e mette in bacheca il quinto conquistato sul cemento newyorkese. Raggiunto Roger Federer a quota 17 Slam

E con questo fanno 5. Nella finale femminile degli Us Open, Serena Williams batte la bielorussa Victoria Azarenka (numero 2 del mondo) per 7-5, 6-7, 6-1, in 2 ore e 45 minuti, conserva il titolo conquistato un anno fa sempre contro la Azarenka e mette in bacheca il quinto titolo conquistato sul cemento di New York: 1999, 2002, 2008, 2012 e 2013. Si tratta anche del suo 17° titolo maggiore, esattamente come lo svizzero Roger Federer.

Anche a causa del forte vento non è stata una finale semplice per Serena, che prima di incontrare la Azarenka aveva lasciato per strada nel torneo soltanto 16 game. Contro la bielorussa, "che dà sempre il meglio contro di me", la Williams si è fatta addirittura strappare un set, il secondo, prima di reagire rabbiosamente e chiudere la pratica con un 6-1 finale dopo quasi tre ore di gioco: la finale femminile più lunga dal 1981.

All'Arthur Ashe Stadium, dopo aver vinto 7-5 il primo set senza enormi difficoltà, Serena sembrava avere il match in mano. Ma nel secondo set la Azarenka ha tirato fuori l'orgoglio, recuperando due break di svantaggio (dal 4-1) prima chiudere al tie break per 8 punti a 6. Completata la rimonta, non l'è riuscito il sorpasso: troppo stanca di testa - e di gambe - nel terzo set, la Williams l'ha schiacciata con un netto 6-1.

La differenza, in un match con tanti errori, l'hanno fatta i 36 vincenti di Serena contro i 17 di "Vica". Che esce sconfitta e in lacrime come l'anno scorso, ma con due certezze: se Serena sembra imbattibile, l'unica a dare l'impressione di poterle sfilare la corona - prima o dopo - è proprio la bielorussa.

Tutti i siti Sky